Il 6 giugno riapre Rocca Sanvitale di Fontanellato (PR)

36

Visitabile nel fine settimana, sabato e domenica, con orario 10.00–13.00 e 14.00–17.00. Prenotazione obbligatoria tramite biglietteria elettronicaVivaTicket. www.fontanellato.org

FONTANELLATO (PR) – Una Camera Ottica da cui tornare a guardare il mondo, da dentro ad una segreta torretta con lo sguardo attraverso un prisma fino alla caratteristica piazza che si vede al di fuori con la vita del romantico borgo che riprende il suo ritmo slow. Un Affresco, il mito di Diana e Atteone, dipinto dal Parmigianino nel 1523, e ancora lì, immortale alle pareti della preziosissima sala del castello, che racconta di una fuga e di un incontro, di uno specchio al centro di un soffitto e di una dea capace di trasformare il cammino di un uomo, ponendo molti interrogativi al mondo, quanto mai attuali in tempi di pandemia.

Con i due emblemi del castello, riapre da sabato 6 giugno la splendida Rocca Sanvitale di Fontanellato (19 km da Parma) in un tranquillo e raccolto paese di pianura nel cuore della Food Valley. Al momento, il maniero sarà visitabile solo nel fine settimana, sabato e domenica, con orario 10.00–13.00 e 14.00–17.00. Gli orari potranno essere ampliati o modulati work in progress.

Dopo tre mesi di lockdown, il maniero circondato dal grande fossato colmo d’acqua spalanca ancora il portone di ingresso ai visitatori, grazie all’impegno dei gestori – l’associazione temporanea d’impresa formata da SocioCulturale Coop. Soc. onlus, cooperativa Parmigianino, cooperativa Archeosistemi di Reggio Emilia, cooperativa Antea – e al supporto del Comune di Fontanellato.

Spiega il direttore Pier Luca Bertè: “I turisti che ringraziamo fin da ora sono i benvenuti: dopo una serie di riunioni organizzative fatte anche con il sindaco Francesco Trivelloni, l’assessore alla Cultura Barbara Zambrelli ed i funzionari del Comune, dopo l’allestimento delle migliori forme di accoglienza nella piena sicurezza delle persone, visitatori e personale in servizio, riprendiamo l’attività del maniero con l’obiettivo di modularla periodicamente in base ai flussi della gente e al monitoraggio della cosidetta Fase 2 – Fase 3, sempre in linea con gli indirizzi governativi, le ordinanze regionali, le indicazioni dell’Istituto dei Beni Culturali essendo la Rocca di Fontanellato un castello-casa-museo e in accordo con le esigenze dell’amministrazione comunale che ne resta la proprietaria. La scelta di riaprire è una volontà di coraggio e di segnale al mondo della cultura italiana e del turismo, nonostante la difficilissima situazione in cui tutti i luoghi d’arte, grandi o piccoli che siano, si trovano oggi ad affrontare”.

Ecco come si accederà alla Rocca Sanvitale:
– al momento, solo nel fine settimana, sabato e domenica, con orario 10.00–13.00 e 14.00–17.00;
– obbligo di mantenere la distanza di sicurezza interpersonale;
– obbligo di indossare la mascherina per tutta la durata della visita accompagnata;
– ingressi contingentati fino a 8 persone per volta;
– saranno esposti cartelli informativi e segnaletica per il rispetto delle norme di sicurezza;
– dotazione di gel igienizzanti a disposizione dei visitatori;
– ambienti costantemente puliti e servizi igienici sanificati;
– in biglietteria sono allestiti dispositivi trasparenti, parafiato e antibatterici;
– prenotazione obbligatoria tramite biglietteria elettronica sui VivaTicket.

Per maggiori informazioni su giorni, orari di visita e dettagliate modalità di accesso i turisti possono scrivere a rocca@fontanellato.org oppure consultare il website www.fontanellato.org

La Rocca Sanvitale è uno straordinario patrimonio storico architettonico, artistico-culturale, che, come il resto d’Italia, ha vissuto tre mesi di tempo sospeso a causa del lockdown.

L’apertura rispetta ogni DPCM e Ordinanze Regionali in costante aggiornamento.

La Rocca Sanvitale di Fontanellato riapre anche per gli sposi che vogliono fare sopralluoghi per matrimoni.

#CustodiDiStoria #CustodiDiVita
#turismoculturaleitaliano