Il 23 giugno il convegno “Goal 5 Agenda 2030. Emilia-Romagna: fare della parità di genere il pilastro della ripresa”

35

Nel mondo le donne detengono solo il 27% delle posizioni manageriali

emilia-romagna-news-24BOLOGNA – Raggiungere l’uguaglianza di genere e l’empowerment (maggiore forza, autostima e consapevolezza) di tutte le donne e le ragazze. E’ quanto si prefigge il Goal 5 dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.

L’argomento sarà al centro del convegno “Goal 5 Agenda 2030. Emilia-Romagna: fare della parità di genere il pilastro della ripresa”, promosso dalle donne manager del Gruppo Minerva di Federmanager Bologna – Ferrara – Ravenna e del Gruppo 3D di Manageritalia Emilia Romagna che si svolge il 23 giugno alle 19 a Palazzo Pallavicini in via San Felice 24 a Bologna.

In attesa dell’auspicata strategia nazionale per la parità di genere preannunciata dal Presidente del Consiglio Mario Draghi, moderate da Roberta Bortolucci, Presidente del Centro studi Progetto Donna e Diversity Management, intervengono sul tema Rossella Saoncella, Presidente IGD SIIQ SpA, Tullia Gallina Toschi, Prof.ssa ordinaria Dip. Scienze e Tecnologie agroalimentari Università di Bologna nonchè Coordinatrice nazionale progetto europeo “Plotina” e Roberta Mori, Consigliera Regionale dell’Emilia – Romagna e Coordinatrice nazionale delle Commissioni pari opportunità di Regioni e Province Autonome.

“Come sottolineato dall’Asvis, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile alla quale anche Federmanager aderisce – spiega Annarita Succi, coordinatore del Gruppo Minerva di Federmanager Bologna – Ferrara – Ravenna – nel mondo le donne rappresentano il 39% della forza lavoro, ma detengono solo il 27% delle posizioni manageriali. In Italia c’è stato un sensibile miglioramento registrato dal 2010 al 2017, grazie all’aumento della quota di donne negli organi decisionali e nei consigli di amministrazione delle società quotate in borsa, ma la media Ue è ancora lontana.”

Mentre è profonda la convinzione, sottolineano i due organismi associativi, che il superamento del gap di genere sia fondamentale in questo particolare momento storico, nel quale tutta la società è impegnata per la ripresa. Quindi c’è un grande lavoro da fare, se si pensa che quella tra uomini e donne nel nostro Paese è la principale disuguaglianza, certificata dal Global ranking for gender equality del World Economic Forum, che colloca l’Italia al 76° posto su 153 Paesi.

“Manager 3D, il Gruppo al femminile di Manageritalia – sottolinea Cristina Mezzanotte, Presidente di Manageritalia Emilia Romagna – si sta impegnando per diventare Partner delle Istituzioni per la Ripartenza offrendo progetti di Donne per altre Donne in tema di Lavoro e Welfare. Mettiamo la nostra competenza al servizio della nostra Regione affinché la Parità di Genere sia il Pilastro della Ripartenza.”

Il convegno, al quale prenderanno parte circa cinquanta manager, è preceduto dalla visita guidata alla mostra “Corcos. Ritratti e sogni”, allestita proprio a Palazzo Pallavicini. Una raccolta di oltre 40 opere del grande artista dell’Ottocento Vittorio Corcos, considerato un innovatore nell’ambito del ritratto realistico e uno degli artisti più apprezzati dei sentimenti e dei costumi della Belle Epoque: le donne famose più belle dell’epoca sono le protagoniste indiscusse dei ritratti dell’artista.

FEDERMANAGER BOLOGNA – FERRARA – RAVENNA, con all’attivo oltre 3200 iscritti, è la sede territoriale di FEDERMANAGER, organizzazione costituita nel 1945 che rappresenta e tutela 180.000 dirigenti in servizio e in pensione delle imprese produttrici di beni e di servizi. Gli associati sono dirigenti di piccole, medie e grandi imprese, operano in tutti i settori dell’industria privata ed a partecipazione statale, compresi gli enti pubblici economici, nonché nelle attività ausiliarie e complementari dell’industria. Federmanager è presente su tutto il territorio nazionale tramite 56 Associazioni le quali forniscono ai dirigenti assistenza di carattere contrattuale, previdenziale, legale, fiscale e realizzano iniziative di natura culturale, formativa e di networking. Contribuiscono, con varie finalità, alle attività di tutela e promozione della dirigenza, anche gli enti costituiti direttamente dalla Federazione e gli enti bilaterali costituiti con Confindustria, Confapi, Confservizi e FCA. Info: http://www.bologna.federmanager.it

Manageritalia Emilia Romagna (www.manageritalia.it) – (Associazione Emilia e Romagna dirigenti, quadri ed executive professional del commercio, trasporti, turismo, servizi, terziario avanzato) associa oltre 2.000 manager ai quali fornisce una vasta gamma di servizi, di derivazione contrattuale e non, professionali e personali: formazione, consulenze professionali, sistemi assicurativi e di previdenza integrativa, assistenza sanitaria ai manager e alla famiglia, iniziative per la cultura e il tempo libero. L’Associazione dell’Emilia Romagna, insieme ad altre 12 Associazioni territoriali e a una nazionale riservata agli Executive Professional, fa capo a Manageritalia (Federazione nazionale dirigenti, quadri e professional del terziario) la Federazione nazionale che rappresenta a livello contrattuale i dirigenti del commercio, trasporti, turismo, servizi e terziario avanzato. La crescita dei suoi associati è avvenuta in parallelo con lo sviluppo del terziario in Italia negli ultimi 30 anni. Oggi Manageritalia associa in Italia oltre 37.000 manager. Le donne manager sono il 18% dei dirigenti in attività.