I Saperi e i sapori di Piacere Modena a Villa Sorra

5

Appuntamento il 25 Settembre nel Giardino delle Eccellenze

MODENA – Le eccellenze di Piacere Modena fioriscono nel Giardino di Villa Sorra. Degustazioni, dimostrazioni dal vivo, laboratori, conferenze e tutto quanto propedeutico a promuovere e valorizzare il patrimonio agroalimentare del territorio, in un calendario di iniziative culturali e ricreative che sta prendendo forma per l’autunno 2021, nell’attesa di rendere operativo il progetto di conservazione e valorizzazione del Parco Villa Sorra Saperi e Sapori, di cui è capofila il Comune di Castelfranco Emilia.

Personaggi del mondo della cultura e protagonisti dell’enogastronomia locale saranno gli ospiti d’onore di questa importante occasione che mira altresì al recupero della fruizione pubblica del Parco di Villa Sorra. L’appuntamento con le eccellenze di Piacere Modena a Villa Sorra è per il 25 Settembre, con un programma intenso e variegato per visitatori di ogni età e tipologia, accompagnato da progetti di solidarietà e beneficienza.

Salutiamo con piacere l’apertura della Limonaia, parte di questa magnifica location – commenta il Presidente di Piacere Modena Enrico Corsini – con l’auspicio che finalmente si parti avanti la ristrutturazione completa  grazie all’impegno da parte della Regione Emilia Romagna e dei 4 Comuni di Castelfranco Emilia, Modena, Nonantola e San Cesario sul Panaro, coinvolti nel progetto. Questo luogo ricco di storia e di fascino – continua Corsini – proprio grazie alla sua natura agricola, potrebbe diventare una vetrina per promuovere i prodotti DOP e IGP della Provincia di Modena, che ricordiamo è la prima a livello europeo per numero di prodotti certificati dalla Comunità Europea. Villa Sorra – riprende – è il luogo ideale per raccontare la vocazione agricola della nostra provincia e la nostra cultura rurale, che ha impresso la propria identità nelle produzioni agroalimentari, ben 24 tra DOP e IGP, più altri 25 prodotti tipici minori, tutelati dalla Camera di Commercio di Modena con il marchio collettivo Tradizione e Sapori di Modena. Che insieme vanno a costituire un valore alla produzione dell’agroalimentare pari circa al 10% del PIL della Provincia”. 

Dopo il saluto istituzionale con le autorità e la presentazione del progetto nel Giardino storico, le attività entreranno nel vivo fin dal mattino presso i gazebo davanti alla Serra verso la Peschiera, con una lezione a cura dell’Associazione Maestre Sfogline di Castelfranco Emilia che insegneranno ai presenti come “tirare” la sfoglia e fare i tortellini, a cui seguirà una degustazione del tortellino tradizionale di Castelfranco Emilia a cura dell’Associazione La San Nicola in collaborazione con l’Associazione Maestre Sfogline di Castelfranco Emilia. La degustazione di tortellino sarà servita con un calice di Lambrusco al costo di 8€, che verrà in parte devoluto in beneficenza all’Istituto L. Spallanzani.

Nel medesimo spazio, nel primo pomeriggio (alle 14) l’Associazione Nazionale Le Donne del Vino Emilia Romagna terranno una conferenza sul Vino al Femminile a cui seguirà una degustazione di vini regionali abbinata al progetto #TUNONSEISOLA. Il ricavato delle degustazioni sarà interamente devoluto al progetto contro la violenza di genere.

Pausa pranzo en plein air, con la possibilità di predisporre pic-nic nell’apposita area del Giardino storico e, dalle 15, laboratori per famiglie a cura degli studenti dell’Istituto L. Spallanzani su come impastare e cuocere “il” gnocco al forno (farcito con il prosciutto di Modena DOP e non) e su come creare sculture con frutta e verdura del territorio.

Il pomeriggio si animerà con una visita (alle 16.30) del giardino storico a cura dei docenti dell’Università di Bologna, dipartimento di Agraria e si chiuderà in bellezza (dalle 17.30) con una goliardica competizione presentata da Piacere Modena e dedicata all’esaltazione delle eccellenze enogastronomiche modenesi: lo Star chef show di Villa Sorra 2021. Il pubblico potrà partecipare, degustare e votare lo Chef 2021 tra quelli che si sfideranno sul palco: Gabriele Vadruccio, Chef e Vicepreside dell’Istituto L. Spallanzani, Stefano Straniero Corghi, Presidente del Consorzio Modena a Tavola e Chef del ristorante il Luppolo e l’Uva di Modena e Vincenzo Busciglio, Chef di Piacere Modena.