I romanzi per ragazzi diventano “social” con Charlotte M.

29

BOLOGNA – Sbarca a Bologna, al Mondadori Bookstore, nei giorni del Children’s Book Fair Charlotte M., quattordicenne toscana, già idolo dei teenager di tutta Italia per la sua attività di Youtuber e content creator iniziata nel 2016. La sua ultima fatica letteraria s’intitola “La mia vita segreta. Una storia a fumetti” ed è solo il più recente di una serie di romanzi con la quale Charlotte è riuscita a ritagliarsi un importante spazio all’interno di quello che è ormai considerato un mondo molto distante dalla sua generazione: il mondo dei libri.

La giovanissima influencer si candida non solo a essere un esempio per tutti quei ragazzi che hanno perso dimestichezza con la parola scritta, ma anche un traino per una generazione che troppo spesso si è vista criticata dal dibattito pubblico. È la Generazione Z, quella dei cosiddetti “nativi digitali”, giovani e giovanissimi che sul web hanno trovato un rifugio e un mezzo per esprimersi liberamente e ritagliarsi il proprio spazio. Ecco che, quindi, la giovanissima influencer e scrittrice si fa portavoce di una leva di ragazzi e ragazze che faticano sì a trovare punti di riferimento a cui ispirarsi, ma che hanno anche tanta voglia di vivere da protagonisti il loro presente, per quanto difficile e drammatico a volte possa sembrare.

Sempre ironica e mai banale, tramite le sue opere Charlotte ha saputo proporre contenuti originali, semplici all’apparenza, ma che esplorano un’adolescenza sofisticata, fatta non solo di gioie, amori e litigi, ma anche di nuove frontiere e di barriere da abbattere. Nei suoi libri, la giovanissima artista affronta temi come l’amicizia, quella vera e imprescindibile, necessaria per la crescita sana di una ragazza qualunque, o l’amore adolescenziale, quello che ti fa battere il cuore e che ti porterai sempre con te insieme a un dolce sorriso. La produzione artistica di Charlotte rappresenta un perfetto spaccato della quotidianità dei teenager di oggi, presi ad affrontare la vita con la spensieratezza di chi cerca il suo tesoro nella complicità di un gesto o uno sguardo amico.  Anche i suoi primi due romanzi, “Un’estate al college infestato” e “Un amore oltreoceano”, hanno saputo restituire un po’ di magia alle tipiche esperienze giovanili a cui anche gli adulti, con un po’ di sforzo, di tanto in tanto possono ripensare, magari mettendosi nei panni dei ragazzi di oggi, così diversi da come erano loro, ma così simili nel cercare un riscatto personale e collettivo.

Insomma, scordatevi l’immagine dell’influencer classico, prodotto di una società virtuale in cui l’apparenza è tutto. Oltre a contare milioni di followers sulle sue pagine social, Charlotte crea anche contenuti di valore, mettendo in campo un talento versatile e genuino che si snoda attraverso la musica, il canto, la poesia, la recitazione e la scrittura. La normalità che vive nella sua quotidianità di teenager traspare nelle sue opere in tutta la sua spensieratezza. Charlotte è tutta lì, originalissima nell’esprimere le gioie e i drammi di una generazione in bilico tra passato e futuro. Nessuna imitazione, non un modello monolitico da seguire con cieca dedizione: la giovane cerca la sua strada con tenacia, ma mantenendo quello spirito dolce e folle di chi è consapevole delle proprie potenzialità e non vuole precludersi nulla.

Quasi senza volerlo, Charlotte si è candidata a guidare i suoi coetanei verso un mondo inclusivo, senza limiti e in cui l’amicizia e il rispetto la fanno da padrona. A grandi passi, tra un libro, una hit musicale e, perché no prossimamente un’apparizione televisiva o un prodotto cinematografico…, Charlotte si rivolge agli adulti gridando “noi giovani ci siamo, dateci spazio!”. Ed ecco che, forse, è arrivato davvero il momento di ascoltarla.

Proprio in questo contesto, alla vigilia dell’apertura dell’importante fiera dedicata ai libri per ragazzi, BOLOGNA BOOK FAIR, che torna in presenza dopo due anni di fermo a causa del Covid, Charlotte M. incontrerà i suoi fan al Mondadori Bookstore di Bologna – Via Larga il 19 marzo alle ore 16.00. Un appuntamento tanto desiderato dall’autrice e ancora più significativo in questa cornice tutta dedicata alla lettura per ragazzi.