Historic San Marino, Tonelli è pronto alla lotta

20

L’appuntamento all’ombra del Monte Titano, penultimo atto del Campionato Italiano Rally Terra Storico, vedrà il pilota di Reggio Emilia giocarsi una carta importante

REGGIO EMILIA – La posta sul piatto è di quelle importanti, quasi certamente la più significativa della carriera sportiva di un Andrea Tonelli che si presenterà all’imminente Historic San Marino Rally da attuale leader del Campionato Italiano Rally Terra Storico.

In un’annata di grazia, due vittorie assolute nel suo carniere a fare da contraltare al quinto  siglato in un Adriatico giocato in difesa, il pilota di Reggio Emilia scenderà in campo nel penultimo atto del tricolore terra, riservato alle regine del passato, guardando tutti dall’alto.

Primo nella classifica assoluta riservata alle due ruote motrici e nel terzo raggruppamento, tallonato da un Ormezzano che lo segue a sei lunghezze di ritardo, ma anche dominatore della provvisoria di 3 GT-GTS 3-4 2000 2RM, vantando trenta punti sul rivale ed amico Pelliccioni.

Una pressione che aumenta ulteriormente gettando uno sguardo alla situazione riservata alle scuderie dove il reggiano sarà chiamato a difendere il primato della Movisport da un Team Bassano che, dopo il Medio Adriatico, ha pareggiato i conti in vetta, a quota trentacinque punti.

“Siamo agli ultimi due impegni di campionato” – racconta Tonelli – “e ci presentiamo da primi in tutte le classifiche nelle quali siamo inseriti. Dobbiamo ragionare con la testa e cercare di fare la gara su quelli che saranno i nostri diretti rivali. Abbiamo una posizione favorevole e non dobbiamo, per nessun motivo, rovinare quanto abbiamo costruito fino a questo punto della stagione. Cercheremo di prendere un buon ritmo, fin dall’inizio, senza esagerare troppo.”

Nel segno della continuità il San Marino di Tonelli che, al proprio fianco, ritroverà il compagno di mille battaglie, Roberto Debbi, e la sua inseparabile Ford Escort RS 1800 MKII.

Seguita sul campo da Power Brothers e da Retro Corse la trazione posteriore dell’ovale blu sarà chiamata a resistere sugli ostici sterrati della Repubblica del Titano, ben noti al reggiano.

Archiviata la cerimonia di presentazione, prevista per la serata di Venerdì 8 Luglio, la sfida vera e propria si svilupperà su sei tratti cronometrati, iniziando da “Terra di San Marino” (5,00 km).

Dopo l’aperitivo ci si concentrerà su due passaggi a “Macerata Feltria” (7,47 km) e su “Belforte all’Isauro” (12,01 km), lasciando a quest’ultimo un terzo e decisivo round per chiudere la sfida.