Guido Guidi cede al Comune un importante nucleo del suo archivio fotografico (FOTO)

32

Si arricchisce la collezione della Biblioteca Malatestiana

CESENA – Le porte dello studio del fotografo cesenate Guido Guidi si aprono a favore del Comune di Cesena che riceverà un nucleo di 100 stampe fotografiche provenienti dal suo archivio fotografico e che saranno presto selezionate.

Le stampe entreranno a far parte delle collezioni della Biblioteca Malatestiana e i risultati delle attività di inventariazione e digitalizzazione dell’intero archivio Guidi potranno essere utilizzati dal Comune per attività di valorizzazione del proprio territorio.

In questo modo si arricchisce in modo considerevole il patrimonio fotografico del Comune di Cesena che oggi gode di un vasto patrimonio fotografico distribuito fra l’archivio della Biblioteca Malatestiana che conserva circa 250.000 pezzi – tra positivi, negativi e cartoline – e l’archivio del Centro Cinema che conta oltre 260.000 elementi fra stampe e negativi.

“Questo patrimonio – commenta l’Assessore alla Cultura Carlo Verona – è in continua crescita grazie alle acquisizioni e alle donazioni di fotografi che ritengono importante preservare la propria produzione e contemporaneamente renderla fruibile da parte di chiunque sia interessato a consultarla. Ci riempie di orgoglio che anche il fotografo Guido Guidi, significativo protagonista della scena artistica contemporanea internazionale e uno dei pionieri della nuova fotografia di paesaggio, abbia voluto cedere al Comune di Cesena parte del suo archivio”.

Guido Guidi vanta numerose pubblicazioni e prestigiose esposizioni nei più importanti musei del mondo quali il Fotomuseum di Winterthur, il Guggenheim, il Withney Museum di New York, il Centre Pompidou di Parigi e la Biennale di Venezia.

La sua produzione fotografica ha avuto inizio sul finire degli anni Sessanta e si è affermata nel corso dei decenni successivi, assumendo una notevole rilevanza documentaristica e diventando punto di riferimento imprescindibile per la comprensione degli sviluppi della fotografia italiana.