Gli Alpini della Fanfara Cadore due giorni a Cesena per la Romagna (FOTO)

46
Concerto Brigata Alpina Cadore

Appuntamento clou sabato 17 febbraio alle ore 20.30 al teatro “Bonci”. Ingresso gratuito

CESENA – Cesena si prepara ad accogliere la Fanfara della Brigata Alpina Cadore, che sabato 17 e domenica 18 febbraio sarà in città per deliziare la popolazione con i brani tipici della tradizione diventati patrimonio musicale di intere generazioni.

Il sabato, a partire dalle ore 17.00, la Fanfara sfilerà per le vie del centro, con partenza da piazza Guidazzi, arrivo al Monumento ai Caduti nel Parco della Rimembranza in viale Mazzoni, e ritorno fino a piazza Almerici, dove sarà eseguito un carosello. In serata, a partire dalle ore 20.30, i musicisti si esibiranno in concerto sul palcoscenico del teatro “Alessandro Bonci”, omaggiando le popolazioni della Romagna colpite dalla terribile alluvione di maggio. Saranno quindici i brani proposti da ben 81 suonatori (la Fanfara al completo sarà composta da 96 elementi) diretti dai maestri Paolo Olmi e Domenico Vello. Ad accompagnarli saranno la soprano Katia Piazza e il tenore Enrico Pertile. Per prendere parte alla serata (ad ingresso gratuito) è necessaria la prenotazione online a questo link https://bit.ly/Fanfara_Brigata_Alpina_BIGLIETTI (per informazioni contattare il numero 0547/355959 oppure scrivere a info@teatrobonci.it).

Domenica 18 febbraio, invece, a partire dalle ore 10.30, è in programma un concerto a Montiano per celebrare il centenario del Monumento ai Caduti, voluto dalla popolazione montianese nel 1924 per onorare la memoria dei caduti nella Prima guerra mondiale.

La fanfara della Brigata Alpina Cadore è nata nel luglio del 1953 subito dopo la costituzione della Brigata stessa. Era composta da una cinquantina di elementi che suonavano strumenti a fiato e tutti i componenti erano militari in servizio di leva ad eccezione dei Sottoufficiali che erano in servizio permanente. Oltre ai brani musicali di prescrizione, vale a dire inni e marce militari, a discrezione del direttore della fanfara, venivano inseriti in repertorio anche alcuni “classici” per bande musicali, con brani italiani e stranieri (musica americana, tedesca e russa).

La fanfara della Brigata Cadore negli anni della sua attività ha partecipato a varie manifestazioni svoltesi non solo nel territorio nazionale ma anche a livello internazionale organizzate da stati vicini come Germania, Austria, Belgio, Francia e Svizzera. Nel gennaio del 1997 la Brigata Alpina Cadore viene sciolta dal Ministero della Difesa nell’ambito di una riorganizzazione delle Forze Armate e con lei anche la fanfara segue la stessa fine. L’ultima esibizione è stata presso il Teatro comunale di Belluno in occasione della visita dei piloti delle frecce tricolori avvenuta il 22 gennaio 1997. A partire però dal 2002 un gruppo di ex componenti in congedo ha lavorato per ricostituirne le fila e nel maggio 2003, in collaborazione con la Sezione alpini di Vicenza, la fanfara ha sfilato per le vie di Aosta durante l’adunata nazionale degli alpini. Nel febbraio del 2004 si è costituita come associazione con alla guida il presidente Fiorello De Poloni assieme ai direttori Maestro Ermanno Pantini, Domenico Vello, Diego Zordan.