Giostra d’incontro, convenzione per tre anni con il Comune di Cesena (FOTO)

14

Assessore Carlo Verona “La manifestazione è una festa per tutti e un’occasione turistica e culturale per la nostra città”

CESENA – Cesena diventa sempre di più una città cavalleresca. Con una convenzione triennale tra il Comune e l’Associazione Giostra di Cesena Aps, il torneo cavalleresco di origine medievale, che fin dal 1465 veniva disputato in città, sarà rinnovato con una serie di eventi e di iniziative tese ad approfondire la storia cittadina e del territorio. La Giunta per questa ragione ha provveduto alla definizione delle linee guida di una convenzione triennale, con possibilità di rinnovo, definendone i contenuti in armonia con quanto stabilito dalle esigenze emergenti, dal punto di vista culturale, sociale ed economico.

“Dal 2016 – commenta l’Assessore alla Cultura Carlo Verona – la nostra città è diventata nuovamente protagonista della ‘Giostra d’incontro’, il torneo cavalleresco di origine medievale che fu tenuto in modo sostanzialmente ininterrotto dal 1465, quando papa Polo II la concesse alla città in privilegio perpetuo, al 1838. Questa lunga tradizione è attestata dalla documentazione conservata nell’Archivio di Stato e nella Biblioteca Malatestiana. Addirittura dalla fine del ‘500 si trovano i verbali dei punti segnati in ogni singolo scontro. Ogni anno, il ritorno della Giostra e di questa tipica atmosfera cavalleresca consente alla nostra città, a partire dalla Rocca e alle vie del centro storico, di rivivere i fasti del passato coinvolgendo anche le attività commerciali, la cittadinanza e le altre realtà associative del territorio. È una festa di tutti, un’occasione di rilancio turistico di Cesena e una vetrina per tutti coloro che svolgono il lavoro di ricerca storica che di fatto è alla base dell’organizzazione della manifestazione. A causa dell’emergenza sanitaria in atto, lo scorso settembre l’Associazione Giostra d’incontro, presieduta da Daniele Molinari, ha organizzato una tre giorni più ridotta nel pieno rispetto delle norme anti-contagio, tuttavia questo evento si basa su una programmazione certosina che estende su più settimane grazie a conferenze storiche, visite guidate, animazioni e corteo storico, concerto della banda comunale e competizione della giostra”.

Organizzata dal Comune, dalla Banda Città di Cesena e dall’Associazione Giostra di Cesena, l’edizione 2020 ha introdotto una novità stuzzicante, ovvero il recupero della cerimonia originale della premiazione. La giostra era il classico torneo di origine medievale in cui due cavalieri in armatura e lancia si scontravano cercando di disarcionarsi, e quella cesenate – per antichità, continuità e durata – spicca nel panorama italiano senza temere paragoni.