Giorno del Ricordo. Iniziative del Comune di Montegridolfo

131

Al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale
Giorno del Ricordo
L’Amministrazione Comunale di Montegridolfo invita ad un momento di riflessione sui tragici episodi della storia del Novecento con la proiezione del film-documentario
“Il sorriso della Patria”
Domenica 9 febbraio, ore 21.00 nella Palestra Comunale di Trebbio, via Trebbio n. 19 – Montegridolfo

MONTEGRIDOLFO (RN) – L’Amministrazione Comunale di Montegridolfo con l’intento di celebrare il Giorno del Ricordo, organizza con la collaborazione dell’Associazione “Gli Amici per il Museo APS” un incontro pubblico alle ore 21.00 di domenica 9 febbraio, presso la Palestra Comunale di Trebbio.
Si tratta di un momento di riflessione introdotto dall’Assessore alla Cultura Marco Musmeci, che trae spunto dalla vita di Sergio Endrigo e a cui seguirà, la proiezione del film-documentario “Il sorriso della Patria”.
Sergio Endrigo celebre cantautore italiano, nacque a Pola in Istria, nel 1933. Nel 1947 a causa delle conseguenze della Seconda Guerra Mondiale, come tante altre persone fu costretto ad abbandonare la città natale per divenire profugo in Patria. I sentimenti di questa sua vita senza radici vennero da lui scritti con la canzone “1947”, dove egli racconta con la sua struggente ed intima poesia, lo stato d’animo dell’esule.
La legge di “Istituzione del «Giorno del Ricordo» in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, delle vicende del confine orientale e concessione di un riconoscimento ai congiunti degli infoibati” è del 30 marzo 2004. Prima di quella data pochi conoscevano o ricordavano i tristi giorni del dopoguerra per le popolazioni istriane, fiumane e dalmati di origine italiana o della tragedia delle persone uccise nelle foibe.

Il film “Il sorriso della Patria” è un documentario nato dalle ricerche dello storico Enrico Miletto e prodotto dall’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti” con la collaborazione dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia. Attraverso la regia e il montaggio di Giulia Musso, l’opera filmica riunisce brani da diversi cinegiornali d’epoca insieme a documenti dell’Istituto Luce, dandone una rilettura oggettiva nel contesto storico e sociale del secondo dopoguerra. Il film è stato presentato per la prima volta il 7 febbraio 2014 nella sede del Consiglio Regionale del Piemonte e successivamente, è stato distribuito gratuitamente agli istituti superiori del Piemonte.
Per ulteriori approfondimenti l’ISTORETO “Giorgio Agosti” nella loro pagina internet (www.istoreto.it), fornisce una ricca documentazione con materiali e testimonianze originali.

Ingresso libero