Giardini Ducali di Modena, festa con i bimbi per le giostre inclusive

Giovedì 12 settembre inaugurati i nuovi giochi accessibili anche ai bambini con disabilità installati dal Comune di Modena grazie al contributo di Sanofi Genzyme

MODENA – Sono stati i bambini e i ragazzi dei centri estivi modenesi a inaugurare ufficialmente, giovedì 12 settembre, i nuovi giochi inclusivi installati ai Giardini Ducali dal Comune di Modena grazie al contributo di Sanofi-Genzyme e alla raccolta fondi realizzata in occasione della Giornata delle malattie rare 2019 in collaborazione con Csi Modena.

Coordinato dai tecnici del settore Lavori pubblici del Comune di Modena, l’intervento è consistito nell’installazione di un’altalena con un seggiolino speciale per bambini con difficoltà motorie e di una giostra ad accessibilità facilitata. Inoltre, è stata posata una nuova pavimentazione antitrauma e sono stati ridipinti i giochi già presenti.

Il taglio del nastro è stato effettuato dagli assessori allo Sport, Istruzione e Pari opportunità Grazia Baracchi e ai Lavori pubblici Andrea Bosi, con Marcello Cattani, neo general manager di Sanofi-Genzyme ed Enrico Piccinini, general manager uscente.

Entrambi gli assessori hanno espresso il loro ringraziamento a Sanofi-Genzyme, al Csi e a tutti i volontari “perché, grazie al loro impegno per la Giornata delle malattie rare le aree verdi inclusive a misura di tutti i bambini, anche quelli con difficoltà, possono crescere con continuità, rendendo la nostra realtà sempre più inclusiva”. Quello dei Giardini ducali, infatti, è già il quinto progetto di area verde accessibile anche ai bambini con disabilità che viene realizzato in città dopo il parco Ferrari, l’oasi di via Marconi, il laghetto del parco di Modena est e il parco Amendola, “un risultato – sottolineano gli assessori – che da soli non avremmo raggiunto, in un percorso che intendiamo proseguire”.

“Sono particolarmente orgoglioso di aver inaugurato oggi questi giochi pensati per bambini con difficoltà motorie”, ha commentato Marcello Cattani, neo general manager di Sanofi Genzyme in Italia, divisione specialty care di Sanofi, alla sua prima occasione pubblica: “Da oltre 35 anni siamo impegnati nell’area delle malattie rare e siamo, quindi, a contatto con famiglie che spesso vivono la realtà della disabilità a causa di queste gravi patologie. Ho seguito da vicino in questi anni gli innumerevoli interventi fatti insieme al Comune e credo che siano, nella loro semplicità, esempi di una partnership virtuosa tra pubblico e privato che possa contribuire a una società più inclusiva, a misura di chi vive con una disabilità”.

Sanofi-Genzyme sostiene anche l’esposizione fotografica #Cuciti al cuore oltre gli ostacoli, visitabile a palazzo Aggazzotti da venerdì 13 a domenica 15 settembre, nell’ambito del programma del Festivalfilosofia sulla Persona. Attraverso filmati e immagini la mostra racconta le difficoltà legate alla disabilità, i problemi di integrazione ma anche la percezione che le persone normodotate hanno degli ostacoli, come le barriere architettoniche, che i disabili e le loro famiglie si trovano ad affrontare ogni giorno. Tra le immagini, anche quelle di tutte le aree verdi che Sanofi-Genzyme ha contribuito a riqualificare nel corso degli ultimi cinque anni.

https://www.comune.modena.it/salastampa/archivio-comunicati-stampa/2019/9/giardini-ducali-festa-con-i-bimbi-per-le-giostre-inclusive