Giardini d’Estate, oggi “Lezione di storia in musica”

19

Il 12 luglio alle 21 nel verde del centro di Modena il fortunato format Laterza sul tema “Il nemico siamo noi”. Ingresso gratuito su prenotazione e rispetto misure anti Covid

MODENA – Domenica 12 luglio alle 21 ai Giardini Ducali di Modena in corso Canalgrande chiude la prima settimana di programma il fortunato format “Lezioni di storia” di Editori Laterza. Nell’incontro “Il nemico siamo noi – Lezione di Storia in musica”, Amedeo Feniello, docente di Storia medievale all’Università dell’Aquila, e Alessandro Vanoli, storico, scrittore ed esperto di storia mediterranea, ripercorrono le imprese dei barbari tedeschi, dei francesi e degli spagnoli, fino ai meridionali. Ad accompagnare i due studiosi gli interventi musicali di Carlo Mascili Migliorini.

L’appuntamento è il terzo di “Giardini d’Estate”, rassegna a cura di Ert nell’Estate modenese del Comune, con sostegno di Fondazione di Modena e Gruppo Hera.

L’ingresso alla platea dei Giardini è gratuito con posti contingentati e prenotazione obbligatoria via e-mail (biglietteria@emiliaromagnateatro.com), alla biglietteria del Teatro Storchi (giovedì, venerdì e sabato dalle 10 alle 14, tel. 059 2136021) o, in caso di disponibilità, al botteghino ai Giardini (un’ora prima che inizi lo spettacolo).

“Lezioni di storia” unisce rigore scientifico e capacità di appassionare e incuriosire: apprezzati storici salgono sul palco per parlare al pubblico, in un appuntamento che dal 2006 si ripete in diverse città.

“A Modena – anticipano gli organizzatori – Amedeo Feniello e Alessandro Vanoli, accompagnati in musica da Carlo Mascili Migliorini, ripercorrono un gigantesco effetto domino di invasioni che ci appartiene e costituisce la nostra essenza, multipla e complessa. Nel passato della Penisola, al centro c’è sempre stato lui: il Nemico. La sua storia racconta meglio di tutto chi siamo e cosa siamo diventati. Un susseguirsi secolare, dove le culture si sono sedimentate e la paura è diventata oblio. Sino a quando ciascuno degli antichi invasori si è trovato a temere nuovi barbari. Perché i nemici degli italiani, oggi, sono gli italiani.

Amedeo Feniello, storico del medioevo, è stato, di recente, Directeur d’études invité all’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. Ha insegnato Storia del Mediterraneo nel medioevo alla Northwestern University, a Evanston, Chicago, e ha lavorato all’Istituto Storico Italiano per il Medioevo. Oggi lavora all’Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea Cnr e insegna Storia medievale all’Università dell’Aquila.

Alessandro Vanoli, storico e scrittore, è esperto di storia mediterranea. All’attività di saggista affianca l’interesse per la comunicazione e la divulgazione, collaborando con festival culturali. È autore del reading teatrale “Le parole e il mare”, portato in scena dal 2017 con l’attore Lino Guanciale. Collabora col “Corriere della Sera”.

Carlo Mascilli Migliorini, diplomato in chitarra al conservatorio Cherubini di Firenze sotto la guida di Alvaro Company, ha frequentato i corsi dell’Accademia Musicale Pescarese e della Chigiana di Siena. Si è perfezionato con Alirio Diaz e Leo Brouwer.

Dal 1980 svolge attività concertistica in Italia e fuori, come solista e in formazioni cameristiche. Ha vinto premi in prestigiosi concorsi nazionali e internazionali.

Tutti gli appuntamenti dei Giardini d’Estate si svolgono in sicurezza e applicando le disposizioni anti Covid – 19 (mascherine, distanziamento, disinfettanti) con assistenza del personale di sala (info www.modena.emiliaromagnateatro.com).

Il programma è anche sul sito del Comune (www.comune.modena.it/estate2020).