“Giardini d’estate”: cinema, burattini, teatro, Michela Murgia

18

Da venerdì 28 a domenica 30, ultimi fuochi d’agosto per la rassegna di Ert nell’Estate modenese. Da “L’invasione degli ultracorpi” con Morsiani a “Lorca sogna Shakespeare”

MODENA – Burattini, cinema, teatro. Da venerdì 28 a domenica 30 al parco ducale nel centro di Modena in corso Canalgrande si svolgono gli ultimi appuntamenti d’agosto con “Giardini d’estate”, nell’ambito dell’Estate modenese 2020 del Comune con sostegno di Fondazione di Modena e Gruppo Hera affidata quest’anno a Ert. Dal 10 luglio la rassegna ha animato lo storico spazio verde con momenti di teatro, musica e riflessione con grandi protagonisti del mondo culturale. Importanti occasioni d’incontro per affermare la centralità della cultura nella vita della comunità.

Venerdì 28 agosto doppio appuntamento. Alle 18.30 sipario sui Burattini d’estate: la Compagnia “C’è un asino che vola” mette in scena “Sacco pieno… Sacco vuoto”: la commedia solleva con leggerezza temi come prevaricazione, ingiustizia e omertà.

Alle 21, cinema con la proiezione di “L’invasione degli ultracorpi” di Don Siegel: un classico della fantascienza aliena e horror, un capolavoro sulla paranoia collettiva anni ’50 che ha avuto tre remake, ha influenzato registi e terrorizzato spettatori di tutto il mondo. Introduce Alberto Morsiani, direttore di Circuito Cinema di Modena e autore del libro “L’invasione degli ultracorpi di Don Siegel” (Gremese, 2020), con letture dall’omonimo romanzo di Jack Finney che ha ispirato il film.

Sabato 29 agosto alle 21 (ingresso 5 euro) Michela Murgia porta in scena “Don Giovanni. L’incubo elegante”. Attraverso l’opera di Mozart, interpretata dalla fisarmonica di Giancarlo Palena, Murgia – scrittrice tra le più impegnate nelle battaglie civili, in particolare di genere – introduce riflessioni in tema di rapporti di coppia, amore, sesso, rabbia e rancore.

Domenica 30 agosto alle 21 Davide Carnevali, drammaturgo e artista residente di Ert Fondazione, va in scena il con il suo “Lorca sogna Shakespeare in una notte di mezza estate”. Ispirato a Federico García Lorca, William Shakespeare e Pedro Calderón de la Barca, lo spettacolo è un progetto di teatro partecipato che riflette sul potere di questo linguaggio.

Gli appuntamenti iniziano alle 21 tranne “Sacco pieno…. Sacco vuoto” (18.30). Ingresso gratuito per tutti a eccezione di “Don Giovanni. L’incubo elegante” (5 euro). Prenotazione obbligatoria: via mail a biglietteria@emiliaromagnateatro.com; alla biglietteria del Teatro Storchi (giovedì, venerdì, sabato 10 – 14, tel. 059 2136021) o al botteghino ai Giardini Ducali (da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo). Distanziamento; obbligo di mascherine, seguire istruzioni del personale.

Informazioni sul sito web di Ert (www.emiliaromagnateatro.com). Il programma è anche sul sito del Comune (www.comune.modena.it/estate2020).