Geetit Bologna sconfitta nella 1° giornata sul campo della Sa.Ma. Portomaggiore

32

Il match della formazione bolognese parte bene ma al tie-break passa Portomaggiore

BOLOGNA – PORTOMAGGIORE – GEETIT BOLOGNA: 3-2 (15-25, 25-27, 25-20, 25-21, 15-7)

PORTOMAGGIORE: Bergantino, Felloni, Pirazzoli, Vanini 4, Reina, Ingrosso 11, Lopresti, Ferraro(L), Ferrari 13, Cardia, Chadtchcyn 18, Novelli(L), Tosatto 27,
Quarta 9. All. Cruciani.

GEETIT BOLOGNA: Bortolato 12 , De Leo 5 , Govoni 2, Bartoli 24 , Spiga 4, Marcoionni 9, Dombrovski 8, Lodi 1, Poli(L), Morelli(L2) ne D’Orio, Scalorbi, Sabbioni, Castelli. All. Asta.

La Geetit Bologna conquista un punto sul campo della Sa.Ma. Portomaggiore, che come era stato annunciato in sede di presentazione è uno tra i campi più ostici del girone. I ragazzi di coach Andrea Asta partono subito bene 4-1, primi punti firmati dall’opposto Bartoli (top scorer tra le fila dei rossoblù con 24 punti), poi Bologna prende “il largo” e si porta avanti 16-11, riuscendo a mantenere sempre buon margine di vantaggio e chiudere il set 25-15. Secondo parziale più equilibrato, ma prima della metà, è la Sa.Ma. a conquistare tre lunghezze di vantaggio (12-9) e coach Asta prontamente interrompe il gioco con un time out che ha effetti immediati infatti al rientro in campo c’è la reazione dei rossoblù e l’ace di Marcoionni permette il sorpasso della Geetit (18-17) , sul finale Bologna si porta avanti e il mani out di De Leo vale il set point 24-19, ma la squadra di casa risponde con un “break” e riaggancia i bolognesi (24-24). Dopo un finale concitato, Spiga e compagni chiudono il set ai vantaggi (25-27). Nella terza frazione cambia il “trand” della partita con Sa.Ma che cresce d’intensità nel gioco e porta l’inerzia della partita dalla propria parte e trova in Tosatto e Chadtchcyn i “maggiori trascinatori” (rispettivamente con 27 e 18 punti a referto) del successo della squadra di casa. Anche nel quarto set Portomaggiore continua ad esprimere un buon gioco (che è sempre andato in crescendo nel corso del match) e riesce a riaprire definitivamente la partita, superando Bologna per 25-21. Il quinto set si apre con un muro di Portomaggiore e Bologna subisce un parziale di 6-0; al cambio campo il punteggio dice 8-2 e la squadra di casa rimane solida e chiude il match fissando il punteggio di 15-7.

Il commento post partita del tecnico Andrea Asta: “Nonostante il risultato che ha premiato la squadra di casa è stata una bella partita, considerando anche che era la prima di campionato, noi siamo partiti forte e siamo stati ordinati a muro e in difesa e “spietati” nel contrattacco. Dalla terza frazione loro sono cresciuti, noi siamo un po’ calati e abbiamo iniziato a fare più fatica nella fase di contrattacco, poi siamo stati meno incisivi a muro e in battuta. Il tie-break è iniziato con un “gap” molto importate e da li è stato davvero difficile recuperare, ci abbiamo provato ma erano finite un po’ le energie sia fisiche che mentali”.