Francesco Marini e il suo “La prima neve” si svela in Cooperativa Infrangibile

16

Dall’esperienza di Storie di barriera è nato il primo libro dello scrittore piacentino

PIACENZA – Officine Gutenberg, via Giordano Bruno 6, Piacenza. Continuano le uscite invernali di Edizioni Officine Gutenberg e stavolta lo fanno ricollegandosi a Storie di barriera, concorso per giovani scrittori ed illustratori che si è tenuto a Piacenza solo qualche mese fa e che ha visto la vittoria di Francesco Marini.
Il giovane scrittore piacentino arriva al suo primo libro, una raccolta di racconti dal titolo “La prima neve”. Ce lo presenterà in anteprima sabato 22 febbraio, nella biblioteca Bruschini Ferri della Cooperativa Popolare Infrangibile, a partire dalle ore 18. Assieme a lui ci saranno la professoressa Noemi Perrotta e Giovanni Battista Menzani, curatore dell’edizione.

Marini nel suo primo libro ci vuole parlare, attraverso una serie di racconti ambientati in maggior parte tra Piacenza e Milano, di identità personale, del rapporto con l’altro e con la natura, della ricerca di un senso nell’esistenza. Tutto questo mettendo al centro personaggi che potremmo definire come “gli ultimi”, i dimenticati dalla grazia di Dio.
Una serie di racconti che, nonostante una vena malinconica, non dimentica gli elementi positivi e di consolazione da cui nasce anche il titolo stesso del libro, La prima neve, che vuole esprimere lo stupore di fronte alla bellezza del Mondo. È proprio nel freddo della stagione più aspra che si ritrova la bellezza, in particolare durante una nevicata quando gli occhi dei bambini si accendono vedendo scendere i primi fiocchi, come il bianco che sa di speranza, o ancora la sensazione di rallentamento e di una realtà ovattata, che sembra quasi spingere ogni cosa a stringersi all’altra per scaldarsi.