“ForLibano” al termine il periodo di accoglienza dei ragazzi Libanesi nella città di Forlì

8

FORLÌ – Volge al termine il periodo di accoglienza dei giovani Libanesi nell’ambito del progetto ForLibano. Sono stati giorni intensi di visite, incontri; tante le iniziative e le persone conosciute. I ragazzi del coro dell’associazione “Martire tenente colonnello shabby Akuri” insieme a Lea Akuri e alle direttrici dello Smart college di Tiro Jasmine Ghaddar e del liceo pubblico di Al Bazuria Elham Faraj, hanno donato alla città momenti di forte solidarietà e spirito di fratellanza. La comunità forlivese ha preso parte con grande partecipazione alle iniziative in programma portate avanti con il contributo di tutti i soggetti che hanno sostenuto l’iniziativa, primo di tutti il 66esimo Reggimento Fanteria Aeromobile Trieste. In particolare i concerti realizzati al San Domenico dal coro di Lea Akuri, in stretta collaborazione con Forlì Suona, la scuola di musica In Arte e dall’Associazione No.Vi.Art nell’ambito del progetto “Festival della Musica Giovane del Mediterraneo”, hanno riscosso un grande successo, che ha portato i ragazzi a voler proseguire nella con progetti di collaborazione e solidarietà anche in futuro. L’accoglienza si concluderà sabato 27 agosto dalle ore 20.00, presso la parrocchia di Grisignano, via delle Caminate 2, a Forlì, con una festa rivolta a tutta la cittadinanza proponendo una cena a buffet, con menù romagnolo libanese. A seguire si terrà l’esibizione del Coro dei ragazzi.