Folgore – Cailungo 4-1

20

MONTECCHIO –  10’ giornata di campionato
FOLGORE – CAILUNGO 4-1 (2-1)
Marcatori: 17′ Iuzzolino (C), 25′ rig. Santoni, 43′ Bernardi, 71′ Urbinati, 89′ Giardi

FOLGORE (3-5-2):
Pollini; Sottile, Gattei Colonna, Piscaglia; Bernardi, Montanari (76′ Mami), Golinucci, Serafini, Santoni (81’ Giardi); Di Marzio, Urbinati (86′ Cangini).
A disp.: Mignani, Ankotovych, Cerquetti, Francioni, Nucci.
All.: Omar Lepri

CAILUNGO (4-4-2):
Benedettini; Biordi, Lusini (76′ Marinaro), Iuzzolino, Quaranta (60′ Censoni); Muccioli, Mutis Terraza, Giangrandi, Bara; Senja (57′ Ferrari), Apezteguia.
A disp.: Landi, Zafferani.
All.: Cristian Protti

Arbitro: Albani
Assistenti: Lerza – Savorani
Quarto ufficiale: Beltrano
Ammoniti: Sottile (F); Lusini, Quaranta, Iuzzolino (C).
Espulso: Iuzzolino (C) al 70′ per doppia ammonizione
Recupero: 1’ pt, 0’ st

Torna finalmente a sorridere la Folgore, grazie ad una imperiosa rimonta sul Cailungo. La decima giornata di campionato sammarinese termina 4-1 per Piscaglia e compagni, che così ottengono di nuovo i tre punti.

LA PARTITA Comincia male l’incontro, perché poco dopo il quarto d’ora un intervento falloso di Sottile su Bara, porta alla punizione battuta di Senja, Pollini evita che il pallone entri in rete sotto l’incrocio ma non può nulla sulla ribattuta di Iuzzolino. La reazione è immediata e lo svantaggio dura meno di dieci minuti, visto che Bernardi guadagna un rigore e Santoni lo realizza al 25′. La gara è vivace e con azioni su entrambi i fronti; questa volta il reparto offensivo della Folgore trova le soluzioni più efficaci per cercare la porta avversaria e in effetti questa sensazione è confermata dal bel colpo di testa di Bernardi su calcio d’angolo: rimonta completata e squadre al riposo sul 2-1. Il capitano dei rossoverdi Iuzzolino lascia i suoi in dieci (doppia ammonizione) a metà ripresa e questo influisce sull’inerzia. Di Marzio si vede negato sulla linea il possibile tris, che arriva 60 secondi più tardi con una bella azione corale, chiusa dal facile tap in di Urbinati. La gara è in discesa e Piscaglia e compagni vedono il ritorno alla vittoria dopo tre partite con altrettante sconfitte. Il Cailungo cala ed esce definitivamente dal match dopo il colpo del ko di Giardi, entrato poco prima: bella prova della Folgore, che ha sfruttato al meglio la pausa per recuperare energie mentali e cercare di tornare competitiva. Ora il club di Falciano è atteso da un appuntamento estremamente importate, l’andata dei quarti di Coppa Titano contro il Murata di mercoledì sera.