Festival della Canzone Cristiana Sanremo 2022, ieri la presentazione

300

Biancheri, Sindaco di Sanremo: “La Città di Sanremo è felice di poter ospitare la prima edizione del Festival della Canzone Cristiana ed anche tutte le future edizioni”

SANREMO – Si è svolta ieri mattina la conferenza stampa delprima edizione del Festival della Canzone Cristiana.
Solo tre cose sono certe nella vita: si nasce, si muore e c’è Dio”. Con questa riflessione Fabrizio Venturi, Ideatore e Direttore Artistico della manifestazione canora, ha salutato i giornalisti e gli ospiti che sono intervenuti, questa mattina, alla Conferenza stampa di presentazione della prima edizione del Festival della Canzone Cristiana. La manifestazione, che ha ottenuto il Patrocinio del Comune di Sanremo e della Diocesi di Ventimiglia San Remo, si terrà nell’Auditorium di Villa Santa Clotilde, Opera Don Orione, il 3, il 4 e il 5 febbraio. Essa è rivolta ad interpreti, a cantautori, a band musicali, a musicisti e a quanti amano la canzone di ispirazione cristiana.
Radio Vaticana – Vatican News è Media Ufficiale del Festival. 
Radio Vaticana e Radio Luce trasmetteranno la diretta radiofonica e Tele Padre Pio e Canale Italia la diretta televisiva. 
L’intento principale della kermesse è quello di realizzare un sodalizio creativo e spirituale tra il canto e la fede. Tanti gli interventi che si sono succeduti nella Sala San Giovanni Paolo II, messa a disposizione dalla Diocesi di Ventimiglia – San Remo in via Carlo Pisacane, 2, in  Sanremo.
A fare gli onori di casa, il Sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, il quale ha affermato: “È un’opportunità incredibile in questo particolare periodo storico,  così difficile, che stiamo tutti vivendo. Sanremo diventa città dell’unione della  musica leggera, rappresentata dal Festival della Canzone Italiana, giunta alla 72a edizione e della musica cristiana, rappresentata dal Primo Festival, in Italia, della Musica Cristiana. La musica è universale e, per tale motivo, è molto importante vivere intensamente quest’esperienza, non come fine a se stessa, ma come un progetto a lungo termine. La città di Sanremo è entusiasta di poter ospitare tale progetto per la prima edizione ed anche per tutte quelle che verranno”.
Sant’Agostino affermava che chi canta bene prega due volte. Monsignor Antonio Suetta, Vescovo di Ventimiglia – Sanremo, lo ricorda nel suo intervento: “Sanremo è la città della musica. Ricordo, con affetto, l’esperimento di Giubileo Music, che faceva propri gli stessi focus del Festival della Canzone Cristiana. Oggi, con lo stesso impegno e lo stesso sentimento, siamo alla vigilia di un’iniziativa importante, un seme che germoglierà anche negli anni futuri. Il Festival della Musica Cristiana viene accompagnato dalla frase ‘riadattata’ di Sant’Agostino, che, come auspicio, va proprio in questa direzione. Il Festival deve essere anche un’esperienza di leggerezza e di gioia, di cui tutti  abbiamo molto bisogno.”
Fabrizio Venturi, Ideatore e Direttore Artistico del Festival della Canzone Cristiana, prosegue affermando: “Ricoprendo questo incarico mi è venuta molta paura di non riuscire a esprimere fino in fondo quello che provo. In questo momento provo amore per tutto quello che ho fatto e per aver unito, in questo progetto, tante mie grandi passioni. Credo che, in questo momento, ci sia bisogno di musica cristiana, propria in quanto essa esprime la fede. Al Festival saranno presenti artisti provenienti da tutta Italia, perché sarà un Festival dell’unità e della condivisione, non solo di musica, ma anche di grandi esperienze di vita”.
Interviene, successivamente,  Massimiliano Menichetti, Responsabile di Radio Vaticana e Vatican News, sottolineando l’importanza della musica nel diffondere la parola di Dio”. Il Festival della Musica Cristiana diventa un seme dell’annuncio della gioia, un’occasione di fraternità e spiritualità, una staffetta musicale che racconterà la fede della musica cristiana. Sanremo, in questi giorni, è l’Italia ”.
Michele Affidato, Maestro Orafo,  ideatore del Premio del Festival della Canzone Cristiana, afferma di essere  onorato di aver preso parte a questo progetto e delinea il concetto artistico che sorregge la realizzazione del premio in argento, che il vincitore si aggiudicherà.
Messaggi di speranza e di gioia sono stati espressi anche negli interventi di Gianni Testa, Presidente della Giuria del Festival, di Valentina Spampinato,, una delle conduttrici della kermesse e di Don Gianni Castignoli, Direttore dell’Opera Don Orione.