Convegno SULPL sulla violenza di genere

6
MEDESANO (PR) – Continua incessante l’impegno del Sindacato di Categoria della Polizia Locale SULPL Nazionale per la campagna di sensibilizzazione e per la formazione costante e continua della Polizia Locale su questo tragico tema, purtroppo di grande attualità.
La Segreteria invita tutti gli Operatori di Polizia al Convegno che si terrà presso il Teatro Tanzi in Fraz. Felegara, via Picelli n.4 (con il Patrocinio del Comune di Medesano che si ringrazia), dalle ore 8.30 alle ore 13.30 di venerdì 14 giugno 2024. Introdurrà l’organizzatrice Dott.ssa Miriam Palumbo. A seguire i saluti istituzionali e poi la parola verrà data alle relatrici d’eccellenza: l’Ass. Regionale E/R alle Pari Opportunità Dott.ssa Barbara Lori; la Prof. Michela Zanetti, esperto Anci Emilia-Romagna; la Dott.ssa Elena Corsini , docente del Laboratorio di Formazione e Ufficiale della PL Valsamoggia; la Dott.ssa Cristina Pomponi, Ufficiale della PL Parma ed esperto tecnico per il Comune di Parma della Fondazione Emiliano-Romagnola per le vittime dei reati. Un Convegno tutto al femminile.
Analizzeremo a 360° il tema della violenza di genere, anche alla luce delle Riforme Cartabia e Roccella, illustrando anche le corrette procedure operative per le Forze di Polizia.
Il fenomeno dei Femminicidi è diventato una piaga sociale, nessuno può voltarsi dall’altra parte.
Nell’arco del 2024, il numero dei femminicidi è già salito a 36. Numeri, ma soprattutto vite e storie che si ripetono sempre drammaticamente uguali, secondo lo schema della violenza di genere.
Conoscere è necessario, poichè questo permette a tutti noi di poter contribuire a salvare una Vita. Notiamo che nonostante la cronaca nera sia alimentata ogni giorno, c’è ancora troppa indifferenza verso questo tema. Chi è chiamato ad intervenire, deve sapere come agire, senza incertezze. Per questo il nostro impegno è costante, al fine di sensibilizzare e fornire ai Colleghi gli strumenti per agire nel modo corretto.
Ovviamente l’evento è aperto anche ai Cittadini.