Festival del mondo Antico, il 22 settembre Massimo Recalcati al Teatro Galli

47

Prenotazioni da sabato 4 settembre

RIMINI – “Il muro o il ponte? Riflessioni sul tema del confine” è il titolo della conversazione con lo  psicoanalista e scrittore Massimo Recalcati in programma mercoledì 22 settembre alle 19.30 al Teatro Galli e che segna la conclusione delle iniziative della XXIII edizione di Antico /Presente Festival del Mondo Antico.

Il programma del Festival, che ha preso spunto dall’anniversario dei 2000 anni del Ponte di Tiberio, dopo aver affrontato il tema del ponte nella sua dimensione più immediata, quella fisica, architettonica e storico – archeologica, e dopo averne sviscerato anche il significato simbolico, la metafora del superamento dei limiti, dell’abbattimento delle barriere e del dialogo attraverso la costruzione di relazioni, volge dunque a conclusione con le “riflessioni” di Massimo Recalcati.

Massimo Recalcati vive e lavora come psicoanalista a Milano. Insegna Psicopatologia del comportamento alimentare presso l’Università degli Studi di Pavia e Psicoanalisi e scienze umane presso il Dipartimento di Scienze Umane dell’Università degli Studi di Verona. È direttore scientifico della Scuola di specializzazione in psicoterapia IRPA, Istituto di Ricerca di Psicoanalisi Applicata. Ha fondato nel 2003 Jonas Onlus, centro di clinica psicoanalitica per i nuovi sintomi. È membro analista di Espace Analytique, dirige la Collana Eredi per Feltrinelli e insieme a Massimo Balsamo, la nuova rivista Frontiere della psicoanalisi edita dal Mulino. Scrittore, tra i suoi libri ricordiamo soltanto Il grido di Giobbe (Einaudi 2021).

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria a partire da sabato 4 settembre attraverso il sito internet del Teatro Galli (www.teatrogalli.it) o rivolgendosi alla biglietteria, aperta dal martedì al sabato dalle 10 alle 14; martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.30, tel. 0541 793811. Tutte le informazioni al link www.teatrogalli.it/it/eventonew/muro-ponte