Fascisti e antifascisti oggi la presentazione a Bologna

4

BOLOGNA – Giovedì 16 febbraio 2023, ore 18
Libreria Il Secondo Rinascimento, via Porta Nova 1a – Bologna

presentazione del libro di

Ferdinando Bergamaschi

Fascisti e antifascisti

Tentativi di conciliazione

Ne parlano con l’autore Luca Alessandrini e Caterina Giannelli

Il libro: è possibile rintracciare una strategia dietro ai tentativi di conciliazione con le varie opposizioni che Benito Mussolini operò prima e dopo la definitiva presa del potere? Tesi di fondo sostenuta dall’autore è quella che il Duce puntasse a realizzare e imporre una democrazia radicale e sostanziale di tipo roussoviano – ben distante da quella parlamentare – con la volontà di coinvolgere direttamente il popolo nella vita della nazione creando un vero e proprio “Stato sociale” (anche a scapito della libertà). È nell’ottica di questa linea di pensiero che Bergamaschi, attraverso una trattazione approfondita, inquadra: i “Patti di pacificazione” del 1921 e il tentativo di creare un partito laburista con i socialisti e la Cgl; i Patti del Laterano del 1929; la sinistra fascista e l’azione culturale di intellettuali come Berto Ricci; l’operazione dei “ponti” messa in moto da Mussolini durante la Repubblica Sociale; l’attività giornalistica di collaborazione con i comunisti di Stanis Ruinas e il tentativo del Duce stesso di trovare, durante il conflitto mondiale, una pace separata con l’Unione Sovietica.

L’autore: Ferdinando Bergamaschi è imprenditore nel settore agricolo; conduce con i familiari l’azienda Casa Bianca, situata a Besenzone (Piacenza). Amante di storia e scrittura, ha pubblicato Amando Mussolini… Vittorio e Ferdinando Bergamaschi: due vite, una storia (Seb, 2011).