Fanzinoteca, Fumettoteca Regionale e FumettoDANTEca un trittico di cultura esclusiva in tutta la nazione che solo Forlì può vantare

58

Tante attività innovative che partendo dal contesto territoriale dimostrano di avere le carte in regola per arrivare al contesto mondiale

L’esperto fanzinotecario/fumettotecario gianLuca Umiliacchi nell’ultimo evento del 2022

FORLÌ – Forlì da anni è a conoscenza che la Cultura con la ‘C’ maiuscola, tanto blasonata, si dimostra ripetitiva e, non raramente, scontata non in grado di fronteggiare la cultura con la doppia ‘c’ ‘cultura collettiva”, prerogativa solo di Forlì grazie all’Associazione Fanzine Italiane, una unicità culturale nazionale che da dodici anni opera nel forlivese in un campo dove nessun’altra organizzazione è in grado di proporsi. Nel 2023 entrerà nel suo tredicesimo anno di attività dove la fiducia dei cittadini è un obiettivo raggiunto da anni, i dati lo confermano pienamente e, come ogni anno, non mancano i riconoscimenti che la gestione della Fanzinoteca d’Italia 0.2 – Centro Nazionale Studi Fanzine, unica a livello nazionale, della Fumettoteca Regionale Alessandro Callegati ‘Calle’, unica in Emilia Romagna, e della FumettoDANTEca, unica nel mondo, ha raccolto lungo il suo non semplice percorso. Ora manca solo il sostegno che merita e le energie adeguate per poter compiere un ulteriore salto di qualità, diventare un vanto non solo cittadino ma per l’intera nazione, come all’estero, in Francia, Spagna, ecc. Investire nella cultura come valido ed efficace strumento di crescita nella partecipazione attiva dei giovani e dei cittadini, per lo sviluppo della loro creatività e, contemporaneamente, della propria comunità. Un filo conduttore delle attività esclusive che da 12 anni vengono poste in campo partendo dal territorio del Comune di Forlì per arrivare a livello mondiale. Tre speciali ed esclusive biblioteche che, a dispetto dell’era digitale e nonostante la cronica carenza di contributi e spazi adeguati, sono ampiamente in ascesa, come presidi di cultura alternativa, socialità e democrazia. Oltre le biblioteche pubbliche, da anni solo a Forlì esistono queste esclusive opportunità, che vedono aumentare l’accesso alle risorse culturali disponibili, grazie alla competenza dello Staff e ad un servizio gratuito, con l’aumento delle consultazioni e prestiti, valori sui quali si basa l’innovativa attività fanzinotecaria e fumettotecaria. Per informazioni 339 3085390, fumettoteca@fanzineitaliane.it

“Ora, come nostra abitudine, non dobbiamo adagiarci, né accontentarci – precisa l’esperto Gianluca Umiliacchi – il più rilevante deposito nazionale del patrimonio culturale fanzinotecario, con le sue importanti collezioni, dove accanto agli oltre 45.000 documenti fumettistici, evidenzia la necessità di azioni strategiche quali la cooperazione partecipativa di altri partner e l’ampliamento del rapporto scuola/università. Fanzine Italiane è una Associazione Culturale di Volontariato, iscritta all’Albo delle Libere Forme Associative del Comune di Forlì, attiva da ben circa 20 anni. Sono stati anni intensi, stancanti, emozionanti, anni in cui abbiamo avuto il coraggio di non piegarci dinanzi ad ostacoli enormi quali la recente pandemia. Ai tanti imprevisti e alle non poche difficoltà, abbiamo sempre contrapposto una ferrea volontà e grande passione che, tra vecchie e nuove difficoltà, hanno mantenuto viva la nostra piccola/grande associazione, uno straordinario volano sociale di persone prima ancora che di soci.”. “In questi anni, siamo sempre stati pronti a guardare oltre il confine della nostra realtà locale, promuovendo proposte adeguate e funzionali al nostro tempo e alla nostra società. Come Presidente di Fanzine Italiane ho sempre stimolato l’invito di sfidare apertamente il futuro col grande patrimonio individuale di ogni persona, una fusione di bekgraund culturali e sociali per essere d’aiuto alla nostra comunità. La nostra conoscenza, professionalità e serietà ci ha permesso di mettere in campo, continuamente, azioni per rafforzare l’individualità e dare consistenza alla comunità. Nonostante i molteplici e importanti traguardi raggiunti, abbiamo incontrato difficoltà da sormontare senza avere a disposizione, in molti casi, le energie e gli strumenti adeguati a farlo. L’associazionismo è un’esperienza straordinaria per tutti perché spezza i fili di quella solitudine e di quell’individualismo che, particolarmente ora, hanno fortemente segnato le giovani generazioni.“.
Oltre 11.Mila documenti fanzinotecari presenti in sede, con all’attivo migliaia di eventi dello spessore locale, nazionale ed internazionale, con tantissimi altri dati da poter presentare pubblicamente, si rendere chiara l’idea di cosa sia stato e, tutt’ora, sia questo impegno. Nelle migliaia di ore impegnate il lavoro è andato ben oltre al semplice attività di volontariato sociale e culturale, dal 2010 ad oggi l’esclusiva realtà dedicata al recupero, alla salvaguardia e alla promozione fanzinotecaria, fumettotecaria e dantesca fumettistica, riveste un’importante ruolo nazionale, ed internazionale. Si tratta della sola realtà in grado si svolgere questo atipico lavoro nella sua unicità. La proposta, che segue gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG), fa parte dell’attività impegnativa di promozione e progettazione che lo Staff, con eventi culturali e sociali innovativi, propone definendo un chiaro e specifico percorso, che parte dalla comunità per arrivare all’individuo e una volta implementato ritornare alla stessa comunità. Impegni che grazie alla Rete di collaborazione partecipativa col Comitato di Quartiere Ca’Ossi e l’Associazione Culturale 4Live, rendono ampia la funzionalità della ‘Biblioteca dei Fumetti, Biblioteca delle Fanzine, FumettoDANTEca‘ aperta anche quando le altre biblioteche sono chiuse, gratuitamente disponibile, previo accordo, per aperture su richiesta. Per conoscere dettagliatamente le iniziative e chiedere informazioni 339 3085390, fumettoteca@fanzineitaliane.it – www.fanzineitaliane.it/Fumettoteca www.fanzineitaliane.it/FumettoDANTEca.