ERF: V stagione concertistica al Teatro Stignani di Imola dal 26 ottobre 2020 al 12 aprile 2021

38

Grandi interpreti della scena musicale internazionale per la nuova stagione concertistica imolese che si articola in 13 concerti e 4 appuntamenti de l’Opera nel Ridotto. Con Cameristi della Scala, Michael Nyman, Salzburg Chamber Soloists, Michele Campanella, Yamandu Costa, Roberto Cominati, Sonia Prina e tanti altri

IMOLA (BO) – Orchestre, ensemble, solisti e interpreti di fama internazionale, con repertori variegati, dagli autori più classici alle rarità. Questa è la ricca proposta di Emilia Romagna Festival per la quinta stagione musicale al Teatro Ebe Stignani di Imola, in programma dal 26 ottobre 2020 al 12 aprile 2021, con tredici concerti rivolti ai grandi compositori del passato e del presente e quattro appuntamenti a ingresso gratuito de L’Opera nel Ridotto, dedicati alla lirica italiana.

ERF#StignaniMusica sarà una stagione concertistica di grande prestigio che, accanto a grandi nomi della scena musicale contemporanea come i Cameristi della Scala, Michael Nyman, i Salzburg Chamber Soloists, Michele Campanella, Yamandu Costa e Roberto Cominati, accoglierà giovani star del concertismo internazionale quali Giulia Rimonda e Cristian Lombardi.

Non poteva che aprirsi con La Scala a Imola – lunedì 26 ottobre 2020 , ore 21.00 – la stagione del teatro intitolato alla grande mezzosoprano Ebe Stignani, fra i protagonisti del palcoscenico scaligero dagli anni trenta per oltre vent’anni. I Cameristi della Scala tornano in città confermando il rapporto con i più grandi direttori sulla scena mondiale e con eccezionali solisti, dando prova del carattere unico di questa formazione per qualità timbriche e di fraseggio, una perla del panorama musicale da camera italiano. È il caso del magnetico violoncellista tedesco Daniel Müller-Schott, protagonista nell’esecuzione della partitura per concerto di Schumann e nelle variazioni rococò di Čajkovskij dirette da Wilson Hermanto, con i Cameristi segno di una stagione votata alla musica di alto profilo in un orizzonte internazionale.

Il concerto che segue – lunedì 2 novembre 2020, ore 21.00 – con le voci di Arianna Savall e Petter Udland Johansen, accompagnati da David Mayoral alle percussioni e Michal Nagy alla chitarra, amplia quell’orizzonte nel tempo e affronta culture e stili sul tema d’amore, dal Rinascimento spagnolo al madrigale di Monteverdi, dal simbolismo dei versi di Apollinaire alla cantautrice e poetessa cilena Violeta Parra, in una visione non scontata e caleidoscopica della passione, della malinconia, del desiderio. Un immaginario viaggio d’amore attraverso l’Europa, ispirazione dell’album Hirundo Maris. Il concerto, fuori abbonamento, è recuperato dalla stagione passata 2019/20.

Lunedì 16 novembre 2020, ore 21.00, è il turno di un artista poliedrico, un nume della musica mondiale contemporanea: Michael Nyman. Rinascimentale è stata definita, per ispirazione, tecnica ma anche capacità di interpretare il sentimento del nostro tempo attraverso diverse arti, l’eclettica figura di Michael Nyman, dalle colonne sonore alla musica sinfonica, qui in un piano solo in cui risuona una carriera di quattro decadi di successi.

Dai primi passi dei talenti del Mozarteum all’affermazione fra le migliori orchestre da camera del mondo i Salzburg Chamber Soloists portano – venerdì 27 novembre 2020, ore 21.00 – sul palcoscenico dello Stignani un brillante programma per i violini solisti di Emeline Pierre and Lavard Skou Larsen, dalla compiuta padronanza dei classici Mozart e Bach alle atmosfere dell’appassionata Argentina dei tanghi di Astor Piazzolla.

L’appuntamento successivo – giovedì 10 dicembre 2020, ore 21.00 – offre uno sguardo inusuale alla tradizione che intercetta un Vivaldi project capace di coniugare il barocco italiano alla curiosità del tutto contemporanea di un ensemble di virtuosi della musica antica e barocca – Stefano Bagliano al flauto dolce, Gabriele Bellu al violino, Claude Haury al violoncello e Corrado Greco al clavicembalo – complici in una rilettura di Vivaldi e Tartini, per i 250 anni dalla sua morte, con il violino solista di Federico Guglielmo, celebre esperto del repertorio barocco.

È invece un dialogo fra artisti dal temperamento notevole il concerto del pianista Michele Campanella. Considerato uno dei massimo eredi della tradizione pianistica napoletana, grande virtuoso e divulgatore, maestro di pianismo, interprete severissimo e ”solare” – domenica 20 dicembre 2020, ore 21.00 – in un solitario confronto con le ultime sonate di Beethoven, per i 250 anni dalla nascita del compositore.

Il nuovo anno si apre – martedì 19 gennaio, ore 21.00 – con un dialogo fra musicisti di diverse generazioni nel concerto di un Maestro del pianoforte come Bruno Canino, affiancato dai giovanissimi Cristian Lombardi al flauto e Giulia Rimonda al violino, due vere stelle nascenti, in due secoli di storia della musica, attraverso Mozart e Ravel fino al ventesimo secolo di Poulenc e Nino Rota.

Funambolico, trascinante, ma anche acuto e raffinato è il tocco di uno dei massimi chitarristi contemporanei, un genio dello strumento, il brasiliano Yamandu Costa qui con l’argentino Martin Sued al bandonéon per il concerto in programma sabato 6 febbraio 2021, alle ore 21.00. Yamandu, a suo agio nella musica classica, trova piena espressione della sua natura di gaùcho in milonghe, tanghi, zambas e chamané, in interpretazioni di rara personalità sulla sua chitarra sette corde, strumento particolare usato in Brasile principalmente nel Choro e nel Samba.

Giovedì 18 febbraio 2021, ore 21.00, si misurano con nomi del calibro di Rachmaninov e Šostakóvič gli archi e il pianoforte del Trio di Parma – Ivan Rabaglia al violino, Enrico Bronzi al violoncello e Alberto Miodini al pianoforte – prestigioso complesso cameristico, tra i più apprezzati della scena nazionale e internazionale, costituitosi nel 1990 al Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma.

Lunedì 1 marzo 2021, ore 21.00, sarà invece la volta di un appuntamento ormai tradizionale, l’“Omaggio a Ebe Stignani”, Gala Lirico cui parteciperanno i vincitori dell’International Voice Masterclass Ebe Stignani 2020, un’occasione dedicata a riscoprire la Maestra che ha dato il nome al teatro, attraverso l’esibizione di giovani talenti. Anche questo concerto è fuori abbonamento, perché recuperato dalla scorsa stagione.

Altri due grandi compositori del passato, Händel e Chopin, saranno affrontati – lunedì 15 marzo 2021, ore 21 – dal solista Roberto Cominati al pianoforte, talentuoso artista vincitore del Premio Busoni, applaudito in tutto il mondo, e anche pilota di aerei.

Sempre fuori abbonamento, il concerto annullato nella passata stagione, che vede ancora una volta Vivaldi protagonista nell’esecuzione dello Stabat Mater da parte di una delle formazioni più apprezzate per il repertorio barocco, i Virtuosi Italiani, con Alberto Martini come maestro di concerto al violino. L’appuntamento – lunedì 22 marzo 2021, ore 21.00 – che accosta Vivaldi a Corelli e ai coevi, trova una presenza preziosa nel contralto Sonia Prina.

Chiude la stagione – lunedì 12 aprile 2021, ore 21.00 – un organico che dedica alla particolare relazione fra tromba e orchestra un Concerto di Dmitrij Šostakovič ricco di citazioni da classici e brani noti con lo spagnolo Vicente Campos alla tromba accanto al pianoforte di Giuseppe Albanese, un affermato talento, ospite abituale dei maggiori palcoscenici italiani. Nel concerto spiccano anche la prima assoluta con commissione ERF del brano di Cristian Carrara Four Emotions, nell’interpretazione del giovane e talentuoso flautista Pietro Guastafierro e l’eleganza della scrittura per archi di Britten, nella fantasia di ispirazione mitologica Young Apollo. L’esecuzione è affidata agli archi della Filarmonica che dal 2013 accompagna il Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, qui diretta dalla bacchetta Pier Carlo Orizio.

MUSICA A 1 EURO
Continua anche quest’anno a coronamento della stagione ERF#StignaniMusica 2020/21, il progetto Musica a 1 euro, a cui Emilia Romagna Festival tiene molto e che tanta partecipazione ha avuto nelle passate stagioni. Rimarrà immutata per tutti i ragazzi delle scuole imolesi fino ai 19 anni la possibilità di accedere a tutti gli spettacoli con biglietti a 1 euro.

In merito agli incontri-concerto dedicati alle scuole, saranno valutate le modalità di realizzazione in base alle disposizioni vigenti riguardanti le organizzazioni previste dalle disposizioni ministeriali in merito alla ripresa della scuola.

È però ferma intenzione continuare a portare avanti progetto Musica a 1€, che tante soddisfazioni ha dato negli scorsi anni, anche se con tempi e modalità diverse che si potranno valutare solo più avanti.

CAMPAGNA ABBONAMENTI
Dal 5 ottobre 2020 presso il Teatro Ebe Stignani di Imola

PREVENDITE BIGLIETTI
sul sito www.vivaticket.it e nei punti vendita Vivaticket a partire dal 19 ottobre 2020

ERF#StignaniMusica 2020/21 è realizzata grazie al sostegno di
Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Regione Emilia Romagna
Comune di Imola
Fondazione Cassa di Risparmio di Imola
Banca di Imola
CLAI
Sacmi
Curti Costruzioni Meccaniche
Alya

Programma dettagliato: www.emiliaromagnafestival.it