ERF: Cameristi della Scala il 29 novembre al Teatro Ebe Stignani di Imola

3
Cameristi della Scala. Teatro alla Scala, Milano. Foto di Ugo De Berti, www.udb.it

IMOLA (BO) – Lunedì 29 novembre (ore 21.00) il palco del Teatro Ebe Stignani di Imola ospiterà I Cameristi del Teatro alla Scala di Milano insieme al violoncello solista Daniel Muller Schott, diretti da Wilson Hermanto. Il concerto, fuori abbonamento, fa parte della stagione 2020/21 saltata a causa della pandemia, ed è stato riprogrammato per la nuova stagione ERF#StignaniMusica 2021-22.

In programma il Concerto per violoncello e orchestra in la minore op. 129 composto da Robert Schumann nel 1850, fra i primi esempi di concerto romantico per violoncello; le Variazioni su un tema rococò op. 33 per violoncello e orchestra di Pëtr Il’ič Čajkovskij, scritte nel 1876, qualche mese prima della Quarta sinfonia e dell’Evgenij Onegin, l’opera che avrebbe dato larga fama al geniale e versatile compositore e musicista russo; e  l’Introduzione e Allegro op. 47 brano del 1905 creato dal compositore inglese Edward Elgar, pioniere e caposcuola della rinascita della musica del Regno Unito nel XX secolo.

I Cameristi della Scala tornano in città confermando il rapporto con i più grandi direttori sulla scena mondiale e con eccezionali solisti, dando prova del carattere unico di questa formazione per qualità timbriche e di fraseggio, una perla del panorama musicale da camera italiano.

È il caso del magnetico violoncellista tedesco Daniel Müller-Schott, protagonista nell’esecuzione della partitura per concerto di Schumann e nelle variazioni rococò di Čajkovskij dirette dal Maestro Wilson Hermanto, con i Cameristi segno di una stagione votata alla musica di alto profilo in un orizzonte internazionale.

Grazie alla sua tecnica brillante e autorevole, all’intelligenza e sensibilità, Daniel Müller-Schott si è internazionalmente affermato come uno dei maggiori violoncellisti. Per molti anni ha incantato il pubblico come ambasciatore della musica classica nel 21° secolo. Il New York Times lo descrive come “un musicista senza paura con tecnica da vendere… Ma ancora più impressionante è stato il suo fantastico lussuoso timbro e la sua meticolosa attenzione all’espressività”.

Nato a Jakarta in Indonesia da una famiglia di origine cinese, l’Indonesiano-americano Wilson Hermanto è soprattutto apprezzato per la sua musicalità, la naturale autorevolezza, l’energia esuberante e l’eleganza del gesto, che l’ha portato a raggiungere una solida carriera internazionale. Dal 2017 è Direttore Ospite Principale de I Cameristi della Scala, l’orchestra da camera formata da musicisti dell’Orchestra del Teatro alla Scala e della Filarmonica della Scala, il cui repertorio comprende le principali composizioni per orchestra da camera dal Settecento ai giorni nostri e presta una particolare attenzione alle musiche poco

frequentate dell’Ottocento strumentale italiano, spesso inedite e caratterizzate dalla presenza di parti solistiche di grande virtuosismo che ben si adattano alle peculiarità strumentali dei solisti del gruppo.

PROGRAMMA

Robert Schumann

Concerto per violoncello e orchestra in la minore op. 129 (versione per orchestra d’archi di Bernhard Jestl)

Pëtr Il’ič Čajkovskij

Variazioni su un tema rococò op. 33 per violoncello e orchestra (versione per orchestra d’archi di Bernhard Jestl)

Edward Elgar

Introduzione e Allegro op. 47

CV ARTISTI

CAMERISTI DELLA SCALA L’orchestra da camera dei Cameristi della Scala è stata fondata nel 1982 ed è formata da musicisti dell’Orchestra del Teatro alla Scala.

Il repertorio dei Cameristi comprende i più importanti capolavori per orchestra da camera dal Settecento ai giorni nostri e presta una particolare attenzione alle musiche poco frequentate dell’Ottocento strumentale italiano, spesso caratterizzate da parti solistiche di grande virtuosismo che ben si adattano alle qualità dei solisti dei Cameristi, che ricoprono tutti il ruolo di leader nell’orchestra del Teatro alla Scala. Inoltre, il costante rapporto con i più grandi direttori sulla scena mondiale, ha contribuito a far emergere caratteristiche musicali timbriche e di fraseggio uniche nel panorama musicale delle formazioni da camera.

I Cameristi hanno eseguito concerti nei teatri e nelle sale da concerto più prestigiose del mondo. Nel corso della stagione 2019-2020 i Cameristi hanno fatto il loro debutto alla Victoria Hall di Gineva e concerti al MC2 di Grenoble, all’Istanbul Music Festival, al Festival di Lubliana, al Festival Enescu e all’Autumn Tbilisi Music Festival. La scorsa stagione si è aperta con uno straordinario evento al World Economic Forum di Davos. I Cameristi della Scala e l’Étoile Roberto Bolle sono stati i protagonisti della serata inaugurale del WEF con la prima mondiale dello spettacolo the Seasons. Altri importanti appuntamenti sono stati la prima tournée in India, un concerto al Teatro alla Scala dedicato al genio di Leonard Bernstein, con in programma una nuova commissione affidata a Giovanni Sollima, il concerto inaugurale del festival che si tiene nella splendida cornice dell’arena romana di El Jem in Tunisia e il concerto conclusivo delle Variations Musicales de Tannay in Svizzera.

DANIEL MÜLLER-SCHOTT Il magnetico giovane violoncellista tedesco Daniel Müller-Schott … un musicista senza paura con tecnica da vendere… Ma ancora più impressionante è stato il suo fantastico lussuoso timbro e la sua meticolosa attenzione all’espressività.”The New York Times
Grazie alla sua tecnica brillante e autorevole, all’intelligenza e sensibilità, Daniel Müller-Schott si è internazionalmente affermato come uno dei maggiori violoncellisti.
Suona con le migliori orchestre del mondo; in Europa con i Berliner Philharmoniker, la Gewandhausorchestra di Lipsia, le Orchestre delle Radio di Berlino, Monaco, Francoforte, Stoccarda, Lipsia e Amburgo, Copenhagen e Parigi, la London Philharmonic Orchestra, la City of Birmingham Symphony Orchestra, la Netherlands Philharmonic Orchestra, l’Orchestra Nazionale Spagnola , la Academy-of-St-Martin-in-the-Fields, l’Orchestre de Paris, la BBC Philharmonic, negli Stati Uniti con le orchestre di New York, Boston, Cleveland, Chicago, Philadelphia, San Francisco e Los Angeles. n Australia con la Sydney e Melbourne Symphony Orchestra e in Asia con la Tokyo’s NHK Symphony Orchestra, l’Orchestra Sinfonica Nazionale di Taiwan (NSO) e la Seoul Philharmonic Orchestra.
Ha suonato con direttori del calibro di Vladimir Ashkenazy, Thomas Dausgaard, Charles Dutoit, Christoph Eschenbach, Iván Fischer, Alan Gilbert, Gustavo Gimeno, Bernard Haitink, Neeme Järvi, Dmitrij Kitajenko, Jun Märkl, Andris Nelsons, Gianandrea Noseda, Andrés Orozco-Estrada, Vasily Petrenko, André Previn, Michael Sanderling and Krzysztof Urbański. Molti anni di collaborazione lo avevano legato a Kurt Masur, Lorin Maazel e Yakov Kreizberg.
Inoltre Daniel Müller-Schott è ospite di moltissimi grandi festivals internazionali, come i BBC Proms a Londra, Schleswig-Holstein, Rheingau, Schwetzingen, Schubertiade, Heidelberger Frühling, Festival di Vancouver e negli USA i Festivals di Tanglewood, Ravinia e Hollywood Bowl a Los Angeles.

Apprezzato per la sua musicalità, la naturale autorevolezza, l’energia esuberante e l’eleganza del gesto, WILSON HERMANTO ha raggiunto una solida carriera internazionale. Dal 2017 è Direttore Ospite Principale de I Cameristi della Scala e questa stagione hanno suonato insieme all’Enescu Festival di Bucharest e per il secondo anno consecutivo al Festival de Tannay in Svizzera.
Durante la stagione 2019-20 tra i suoi impegni ricordiamo: una Passione secondo Matteo di J.S. Bach a Milano e all’estero con i Cameristi della Scala (La Rochelle, Lausanne, Vevey e Hong Kong); il suo debutto alla Orchestra Filarmonica di Varsavia e con l’Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala e il ritorno all’Orchestre National de Metz (Lorraine) in Francia.

La scorsa stagione Hermanto ha diretto i Cameristi della Scala in Francia, in Germania e per il secondo anno consecutivo al Teatro alla Scala. È stato invitato a tornare all’Orchestra del Teatro Mariinsky e alla Szczecin Philharmonic Orchestra e ha debuttato alla Philharmonisches Orchester Heidelberg, all’Orquesta Sinfónica Nacional de Chile e all’Orchestra Sinfonica di Bari.

Per le celebrazioni del 150esimo anniversario della nascita e il centesimo dalla morte di Gustav Mahler nel 2010 e nel 2011, Wilson Hermanto con lo specialista musicologo mahleriano Henry-Louis de la Grange, il mezzo-soprano Christa Ludwig e la Sinfonietta de Lausanne ha curato la “Giornata Mahler della Suisse Romande” che è culminata con l’esecuzione della Prima e della Quarta Sinfonia e con i Lieder per Orchestra.

Nato in Indonesia in una famiglia cinese, oggi vive in Svizzera. Ha cominciato gli studi musicali col pianoforte, aggiungendo poi anche il violino. Si è diplomato al Peabody Conservatory of Music specializzandosi in violino e ha completato i suoi studi di direzione d’orchestra alla Manhattan School of Music di New York sotto la guida del Maestro svedese Sixten Ehrling. Sir Colin Davis lo ha seguito da vicino ed è stato uno degli ultimi allievi di Carlo Maria Giulini a Fiesole. Inoltre è stato conducting Fellow al Tanglewood Music Centre e conducting Fellow all’Accademia del Festival di Lucerna, lavorando con Pierre Boulez.

Wilson Hermanto ha fondato e diretto la Prometheus Chamber Orchestra a New York nel periodo 1996-2002. È stato inoltre Music Director nel periodo 1999-2002 della Young Musicians Foundation (YMF) Debut Orchestra a Los Angeles, dove sono stati suoi illustri predecessori André Previn, Michael Thilson Thomas e Myung-Whun Chung, Successivamente dal 2002 al 2004 Mr. Hermanto è stato Assistant Conductor della Cleveland Orchestra sotto Franz Welser-Möst, ed ha diretto la Cleveland Orchestra al Blossom Music Festival nel 2003. Il suo debutto come direttore d‘opera è avvenuto con una produzione di Hänsel e Gretel di Humperdinck a Los Angeles nel 2000.

PROGRAMMA DETTAGLIATO: WWW.EMILIAROMAGNAFESTIVAL.IT

EMILIA ROMAGNA FESTIVAL

Concerto fuori abbonamento

Recupero stagione 20/21

CAMERISTI DELLA SCALA

DANIEL MÜLLER-SCHOTT violoncello

WILSON HERMANTO direttore

Lunedì 29 novembre 2021 ore 21.00

IMOLA Teatro Ebe Stignani

Foto artisti in alta risoluzione:

https://www.emiliaromagnafestival.it/2021/10/18/cameristi-della-scala/