Entrano nel vivo i percorsi teatrali di Lenz Fondazione rivolti a persone con disabilità e sensibilità psichica

20

Dopo alcuni mesi di lavoro in remoto e rimodulati per far fronte all’emergenza sanitaria, riprendono dal vivo i laboratori parte della ventennale collaborazione con l’AUSL di Parma

PARMA – «Lenz e AUSL di Parma collaborano dal 2000 per progetti integrati volti alla riabilitazione individuale e al benessere di comunità. Da queste esperienze, con lo scopo di promuovere percorsi artistici di alta qualità estetica realizzati con persone con disabilità e diagnosi psichiatriche, nascono i laboratori teatrali che proponiamo»: Elena Sorbi, responsabile dei rapporti istituzionali di Lenz Fondazione, introduce i percorsi teatrali che da metà ottobre a metà dicembre 2020 verranno realizzati a Lenz Teatro, in collaborazione con l’AUSL di Parma e nell’ambito della progettualità di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21.

«A inizio 2020 sono state attivate le necessarie relazioni per l’avvio dei percorsi rivolti agli utenti adulti con problematiche psichiatriche del Centro Polifunzionale P. Corsini e alla Comunità Alloggio L’Appennino, finalizzati alla messa in scena de La vita è sogno, progetto speciale per Parma 2020 Capitale Italiana della Cultura» continua Elena Sorbi «Data l’emergenza sanitaria l’avvio dei laboratori, programmato per marzo 2020, è stato sospeso. La realizzazione ed il debutto de La vita è sogno, dall’autore barocco spagnolo Pedro Calderón de la Barca, slitterà al 2021, contestualmente al prolungamento del titolo di Parma Capitale Italiana della Cultura. La messa in scena di un primo studio si conferma invece per la fine del 2020, con un ulteriore coinvolgimento di utenti del Servizio Tossicodipendenze e dei Gruppi di Automutuoaiuto di AUSL Parma».

Nello stesso periodo verranno realizzati altri due percorsi di sensibilizzazione teatrale e allo sguardo: il primo rivolto a un gruppo di giovani in età puberale della Casa della Salute dei Bambini e degli Adolescenti di Parma ed il secondo, denominato Visioni, che coinvolgerà alcuni Gruppi di Automutuoaiuto Sensibilità Psichica e che riguarderà la fruizione di creazioni presentate durante la venticinquesima edizione del Festival Natura Dèi Teatri, con incontri di approfondimento pre e post spettacolo in dialogo con lo staff artistico, organizzativo e tecnico di Lenz.

Infine: il 10 ottobre 2020, contestualmente al debutto di Altro stato interpretato dall’attrice con sindrome di Down Barbara Voghera e in occasione della Giornata Internazionale della Salute Mentale, è stata organizzata a Lenz Teatro una giornata di dialoghi sul lavoro teatrale con la sensibilità con esponenti di diverse discipline (sanitarie, culturali, scientifiche). Obiettivo: il consolidamento della rete di realtà che a diverso titolo si occupano di cultura che cura.

Info: 0521 270141, 335 6096220, info@lenzfondazione.it, www.lenzfondazione.it.

Foto di Francesco Pititto