Entra nel vivo “I like Parma. Un patrimonio da vivere”

51

PARMA – Dopo il fortunato inizio di giovedì sera al cinema Astra, che ha registrato il tutto esaurito con la proiezione del documentario “Ephémère”, omaggio a Franco Maria Ricci, sabato 17 e domenica 18 entra nel vivo il programma di “I like Parma. Un patrimonio da vivere”.

A fianco delle visite proposte dal FAI all’Antica Farmacia San Filippo Neri, Palazzo Bossi Bocchi e Convitto Maria Luigia, il Comune di Parma propone la visita gratuita al Torrione Visconteo e al Chiostro della Chiesa di Sant’Uldarico in borgo Felino, i cui affreschi sono stati recentemente restaurati, entrambi aperti con visita guidata ogni 30 minuti sia sabato che domenica dalle 9.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.

Sono ancora disponibili posti anche negli incontri proposti alle 16 e alle 17 di domenica 18 ottobre al Circolo di lettura per “Carlo Innocenzo Frugoni, un poeta satirico alla corte di Parma”, letture di Guido Conti e momenti musicali con duo, violino e clavicembalo (Davide Medas, violino barocco e Francesco Monica, Clavicembalo) In collaborazione con Conservatorio “A. Boito” per riscoprire un poeta moderno, divertente e polemico, umorale e appassionato.

Grazie alla collaborazione con il Centro Universitario Teatrale, vanno in scena tre narrazioni storiche in altrettanti palazzi della città. Nel chiostro della Pinacoteca Stuard Margherita Farnese racconta la sua travagliata vita che l’ha condotta monaca di clausura nel Monastero di San Paolo (ore 10.30-13, 15-17), a Palazzo Bossi Bocchi si racconta “La Certosa di Parma” di Stendhal (15.30 – 17.30) e nell’ex Palazzo della Provincia in Piazzale della Pace rivive l’incontro tra Primo Savani e Armando Pizzinato, con il racconto del ciclo di affreschi che adorna l’ex sala del Consiglio (9.30-12.30, 14.30-18)

Inoltre 13 guide turistiche hanno offerto la loro collaborazione per “I like Parma” con altrettante visite guidate, i cui posti residui sono prenotabili gratuitamente presso lo IAT.

Il programma completo è consultabile all’indirizzo www.comune.parma.it/cultura, e tutti gli appuntamenti sono prenotabili entro le 17 del giorno precedente all’indirizzo: https://www.comune.parma.it/prenota.