Enrico Pieranunzi e Orchestra Maderna lunedì 4 aprile al Teatro Diego Fabbri

0
Enrico + Pieranunzi + 5
WebSitoCM

FORLÌ – Enrico Pieranunzi, nell’insolita veste di solista e direttore, presenta al pubblico forlivese quattro concerti per pianoforte e archi che propongono, in un’inedita e sorprendente veste sonora la musica di Domenico Scarlatti, uno dei più grandi compositori di sempre, capace di dar vita a opere tra le più originali e intense mai concepite da mente musicale.

PROGRAMMA

Domenico Scarlatti

Quattro concerti per pianoforte e archi Scarlatti-Avison

Concerto 2 in Sol

Concerto 3 in La minore

Concerto 4 in Re minore

Concerto 7 in Sol minore

Biglietto intero € 15,00.

Per accedere al concerto è obbligatorio il Green Pass “rafforzato” e mascherina FFP2.

BIGLIETTERIA

Si possono acquistare i biglietti presso i rivenditori autorizzati, sul sito vivaticket.com e presso la Biglietteria del Teatro Diego Fabbri.

La biglietteria del Fabbri è aperta da martedì a sabato dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 18.00 e il giorno del concerto a partire dalle ore 20.00. È possibile prenotare telefonicamente il proprio biglietto chiamando il numero 0543 26355.

Nelle sere di spettacolo la Biglietteria del Fabbri apre alle ore 20.00.

Tutte le informazioni sul concerto e sulla biglietteria sono disponibili sul sito www.forlimusica.it.

RIDUZIONI

Over 65: €13,00

Tesserati Amici della Musica €5,00

Tesserati Club degli Ottavini €3,00

Per i minorenni ingresso gratuito, accompagnatore €5,00

ENRICO PIERANUNZI

Blues, barocco e molto altro, un’attività eclettica in cui pianismo, composizione e arrangiamento sono inscindibilmente intrecciati e che spesso l’ha visto impegnato anche come autore nella musica per film e teatro. Questo il mondo musicale senza confini di Enrico Pieranunzi, musicista tra i più versatili della scena musicale europea, nella cui particolarissima avventura sonora jazz e classica convivono fin dall’inizio uno a fianco all’altra. Troviamo così nella sua ricca discografia (più di 80 cd) collaborazioni prestigiose con luminari del jazz come Chet Baker, Paul Motian, Charlie Haden, Marc Johnson e Joey Baron, ma anche un disco in duo con Bruno Canino (Americas) e lavori incentrati su Scarlatti, Bach, Haendel, Martinu, Gershwin (quest’ultimo in trio con suo fratello Gabriele al violino e con Gabriele Mirabassi al clarinetto). È l’unico musicista italiano ad aver suonato e registrato più volte a suo nome nello storico “Village Vanguard” di New York e, tra i numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali per la sua attività musicale, vanno ricordati il Django d’Or francese (1997) come “miglior musicista europeo”, l’Echo Award 2014 in Germania come “Best International Piano Player” e il premio Una vita per il jazz assegnatogli nello stesso anno dalla rivista Musica Jazz. Parecchie sue composizioni sono diventate veri e propri standard suonati e registrati da musicisti di tutto il mondo e pubblicate nei prestigiosi “New Real Book” statunitensi. Tra queste, “Night Bird”, “Don’t forget the poet”, “Les Amants”, “Fellini’s Waltz”, “Je ne sais quoi”, “Trasnoche”, “Coralie”. Il suo originale linguaggio musicale è stato oggetto di numerose tesi di laurea o di dottorato, in

Italia e all’estero. È stato scritto di lui:

“Enrico Pieranunzi immette nuova linfa nel jazz contemporaneo”

(Ray Spencer, Jazz Journal)

“Il più lirico e fantasioso tra i pianisti di oggi”

(All About Jazz)

“Tra i migliori pianisti del mondo”

(The Wall Street Journal)

LUNEDÌ 4 APRILE 2022 SI TERRÀ IL QUARTO APPUNTAMENTO DEL CARTELLONE FORLÌMUSICA PRIMAVERA

ENRICO PIERANUNZI

Pianoforte e Direttore d’Orchestra

ORCHESTRA BRUNO MADERNA

Lunedì 4 aprile, ore 21.00, Teatro Diego Fabbri, Forlì