Edilizia residenziale e commerciale: parola d’ordine è rigenerazione e aree verdi

32

comune di forlìLe parole del Vicesindaco di Forlì: “Parchi pubblici e boschi urbani in cambio di nuove urbanizzazioni”

FORLÌ – “Polmoni verdi per la città. Parchi pubblici e boschi urbani in cambio di ampliamenti e nuove attività commerciali. Le quattro delibere illustrate ieri pomeriggio in commissione consiliare tratteggiano la Forlì del futuro e la sua vocazione al verde pubblico. I soggetti proponenti dovranno infatti mettere in campo opere di compensazione quali forestazioni, piantumazioni, aree verdi e piste ciclabili a fronte dei loro interventi di edilizia residenziale privata ed economico produttiva.”

L’Ass.re con delega all’urbanistica Daniele Mezzacapo ha illustrato ieri pomeriggio nell’ambito della seconda commissione consiliare quattro delibere di Giunta per altrettanti insediamenti commerciali e residenziali che approderanno nel consiglio di lunedì prossimo.

“Il primo intervento prevede opere di forestazione per 65mila euro, la piantumazione di 272 alberi e un percorso ciclopedonale a fronte dell’ampliamento di un insediamento logistico produttivo.

Con la seconda delibera, si dà l’ok alla realizzazione di lotti di tipo residenziale in variante rispetto al vigente Poc; la società richiedente realizzerà a proprie spese una nuova viabilità, un parcheggio pubblico da 4.300 metri quadrati e due ampie aree verdi con piantumazioni e attrezzature ludiche che saranno poi cedute in gestione al Comune.

La terza delibera riguarda l’adozione di un secondo piano urbanistico attuativo di iniziativa privata, in un’area tra le vie Biagio Bernardi e Medaglie d’Oro. Il soggetto attuatore che otterrà il permesso in variante per costruire condomìni e villette a schiera e un 30% di terziario, dovrà provvedere alla realizzazione di un parcheggio, di un’area a verde con piantumazione di alberi (160), attrezzature ludiche e un percorso ciclabile che collegherà via Medaglie d’Oro con via Bonavita.

Infine, la quarta delibera riguarda l’adozione di variante al Poc di un piano urbanistico attuativo tra le vie Balzella e Bertini. Il soggetto attuatore realizzerà una rotatoria tra le vie Correcchio e Bernale e la forestazione in un’area da 19.300 metri quadrati tra i fiumi Rabbi e Montone.”