È Primavera AGP

22

Due mesi di iniziative a cura dell’Associazione Gastronomi Professionisti al Laboratorio Aperto del Complesso di San Paolo a Parma

PARMA – Prenderanno il via giovedì 10 marzo le iniziative organizzate dall’Associazione Gastronomi Professionisti per la prossima primavera presso i nuovi spazi del Laboratorio Aperto del Complesso di San Paolo, in Vicolo delle Asse 5.

Una serie di eventi e attività aperte a tutta la cittadinanza che l’associazione, partner del Laboratorio Aperto di Parma e primo ente a interfacciarsi con i 19 corsi universitari (di cui 3 lauree magistrali) in Scienze Gastronomiche presenti in tutta Italia con l’obiettivo di rappresentare e tutelare la figura del gastronomo professionista, ha programmato tra marzo e aprile con lo scopo di ampliare la conoscenza del mondo dell’enogastronomia locale e diffondere buone pratiche.

Ad aprire la rassegna, giovedì 10 marzo alle 18, sarà Massimiliano Carpanese, patron di Parma Menù SRL. L’imprenditore parmense racconterà la storia della sua impresa, nata negli anni ‘60 a Salsomaggiore con una bottega a conduzione familiare, e cresciuta insieme a lui con l’apertura di cinque punti vendita, tra botteghe e ristoranti e con il lancio di nuovi brand legati a prodotti dal profilo artigianale, elegante e raffinato.

Con il sogno di realizzare, prima o poi, un’azienda a filiera integrata, che abbracci tutte le più grandi realtà produttive locali, dal vino al formaggio e alla salumeria, che valorizzi il territorio, le sue ricchezze e la comunità, Carpanese ha collaborato con l’Università di Parma e il Master COMET, ospitando studenti tenendo seminari, creando così occasioni e stimoli per la formazione dei giovani.

Carpanese presenterà anche alcune nuove creazioni a marchio Malatempora, linea di spirits della società, che comprende una linea di birre e un vermouth e un gin a base di uve lambrusco e malvasia, come a sottolineare lo stretto rapporto con il nostro territorio e, nel contempo, la volontà di guardare avanti e andare oltre le consuete produzioni.

Mercoledì 23 Marzo, durante una serata-degustazione dedicata al peperoncino e all’innovazione gastronomica, Giuseppe Salvatore Paladino, gastronomo e imprenditore, presenterà “20 Sfumature di Peperoncino”, un libro scritto a sei mani, insieme alle due co-autrici Maria Rosa Salese, Tecnologa Alimentare e docente dell’Istituto Alberghiero di  Correggio, ed Elisa Pattoneri, laureata in Food System all’Università di Parma.

Protagoniste del libro, oltre al peperoncino e alle ricette, sono tre aziende del panorama italiano, due parmensi, Ca’d’Alfieri e Peperoncineria, e una friulana B-Orto Peppers.

L’ultima serata della rassegna primaverile si terrà Mercoledì 27 Aprile, in compagnia di Gianpaolo Ghilardotti dell’azienda Food Lab. La serata sarà interamente dedicata alla scoperta dei segreti del salmone affumicato lavorato a livello locale, per la precisione a Polesine Zibello, in provincia di Parma.

Qui circa vent’anni fa i tre fratelli Gianpaolo, Francesco e Elisabetta Ghilardotti trasformano la loro passione per la cucina in un’azienda ormai leader in Italia nella lavorazione e commercializzazione di salmone affumicato, marinato e aromatizzato e di altre tipologie di pesce affumicato. La presentazione dell’azienda, della famiglia e dei suoi valori sarà seguita anche in questa occasione da una degustazione.

Tre incontri – arricchiti da una gita in Lunigiana e da altre iniziative che si possono scoprire via via sul sito www.gastronomiprofessionisti.it – che forniranno la possibilità di scoprire approfonditamente realtà locali, degustare prodotti di eccellenza e visitare il Complesso di San Paolo, splendido luogo recentemente restituito alla città e votato anche alla divulgazione della cultura gastronomica.

Tutti gli eventi sono aperti al pubblico munito di Green Pass rafforzato, previa prenotazione via mail all’indirizzo info@gastronomiprofessionisti.it.