Due tricolori primi alla Bologna Marathon

0

BOLOGNA – Oltre 4.000 partecipanti di cui la metà pronti per affrontare la prima distanza di maratona a Bologna dopo 25 anni; una cospicua presenza femminile con il 20% degli iscritti; 17 nazioni presenti al via: sono solo alcuni dei numeri che testimoniano l’eccezionale interesse che la prima edizione della Bologna Marathon ha riscosso. Una mattinata di fine ottobre fredda nel clima ma caldissima nell’amore della gente verso il podismo, riscaldata ancor di più alla visione di Gianni Morandi, tornato a correre dopo l’incidente alla mano e presente alla Bologna City Run insieme all’ex primatista italiana di maratona Laura Fogli, sua allenatrice e amica.

L’assenza di grandi nomi non ha per nulla inficiato il valore della maratona, che anzi è vissuta sulla grande incertezza data dalla fuga a quattro durata per quasi tutta la gara. Solo nel finale è emerso il maggior fondo di Marco Menegardi, il campione italiano della 100 Km tesserato per l’Atl.Paratico, andato a iscrivere per primo il suo nome nell’albo d’oro in 2h34’31”. Ultimo a cedere al suo forcing David Colgan (Atl.Castenaso Celtic Druid) staccato di appena 14” mentre terzo è giunto il toscano Paolo Natali (Firenze Marathon) a 58”. Conferma dei pronostici in campo femminile con l’ex campionessa italiana Federica Moroni (Avis Castel San Pietro) che in 2h53’05” ha dominato la competizione. Unica altra atleta scesa sotto le 3 ore è stata Chiara Milanesi (Fo di Pé) in 2h56’00”, terza in 3h01’15” Annalisa Battacchi (Acquadela).

Vittoria straniera nella 30 Km dei Portici, ma il polacco Rafal Nordwing da tempo vive e lavora nella Capitale. 1h39’52” il tempo del portacolori della LBM Sport, con 1’56” su Marco Ercoli (Circolo Minerva) e 3’52” su Andrea Sgaravotto (Salcus). A Ilaria Zaccagni (Atl.Casone Noceto) la gara femminile in 1h57’00” davanti a Alice Guerra (Atl.Banca di Pesaro) a 46” e Elena Smacchia (Avis Aido Urbino).

Nella Bologna City Run di 6 km primo a tagliare il traguardo due studenti dell’Università di Bologna provenienti dall’estero, il ghanese Daniel Yeboah e la belga Nausikaa De Nil. Presente alla manifestazione ‘Assessore allo Sport del Comune di Bologna Roberta Li Calzi, che ha dato il via insieme al presidente di Bologna Marathon Teresa Lopilato e al responsabile marketing Fabio Cavallari. Ben 900 i volontari sparsi per il percorso di una città che ha accolto con favore il ritorno della maratona, la cui seconda edizione  già imminente: gli organizzatori hanno annunciato che nel 2022 si correrà il 6 marzo.