Due ruote e sicurezza, nei controviali di viale Cavour le prime ‘casa avanzate per i ciclisti’

municipio-ferraraGiovedì 9 agosto saranno realizzate in prossimità degli incroci con le vie Armari, Spadari, Ariosto e Aldighieri

FERRARA – Giovedì 9 agosto, lungo i controviali di viale Cavour in corrispondenza delle intersezioni semaforizzate con le vie Armari, Spadari, Ariosto e Aldighieri, verranno realizzate le cosiddette ‘casa avanzate per i ciclisti’. Il provvedimento – indicazione di linee d’arresto avanzate in prossimità degli incroci semaforizzati più trafficati della città – è voluto dall’Amministrazione comunale, che intende così sperimentare una nuova modalità per favorire la circolazione delle biciclette in sicurezza.

Sulla carreggiata vengono tracciate due linee d’arresto parallele: alla prima deve fermarsi tutto il traffico veicolare, alle biciclette è invece consentito arrivare fino alla seconda, posta più vicina all’incrocio, tendenzialmente dove si troverebbe la linea d’arresto normale. L’area tra le due linee d’arresto è detta “casa avanzata” o “scatola”. Uno spazio d’attesa riservato ai ciclisti dunque, che favorirebbe una ripartenza più facile delle ‘due ruote’ al verde del semaforo, ma che soprattutto dovrebbe permettere di prevenire collisioni tra gli automobilisti che svoltano e i ciclisti che invece proseguono dritti. I ciclisti possono così evitare di attendere dietro alle auto in sosta e di respirare i gas di scarico. Questa misura è già adottata da molti Comuni del nord Europa, dove è molto diffuso l’uso della bicicletta in ambito urbano.