“Donne e uomini: discriminazioni nello sport di ieri e di oggi”

42

Venerdì 18 dicembre 2020 una videoconferenza rivolta agli studenti delle superiori. L’intervento delle campionesse del calcio Serra e Goldoni. Kusiak: “Un ulteriore tassello per promuovere la cultura delle pari opportunità”

FERRARA – L’Assessorato alla Pubblica Istruzione e Formazione e Pari Opportunità del Comune di Ferrara ha organizzato per venerdì 18 dicembre 2020 una videoconferenza sul tema delle discriminazioni in ambito sportivo. Il tema dell’incontro “Donne e uomini: discriminazioni nello sport di ieri e di oggi”.

L’iniziativa, rivolta agli studenti e docenti delle scuole superiori del territorio, vedrà la partecipazione di Katia Serra, responsabile Settore Calcio femminile AIC (Associazione Italiana Calciatori), Consigliera divisione calcio femminile FIGC e opinionista televisiva, Eleonora Goldoni, calciatrice italiana che ha giocato nella Nazionale di calcio Femminile e ora è attaccante del Napoli, insieme a Manuela Claysset, responsabile delle Politiche di Genere e Diritti di UISP Nazionale. Nel corso della videoconferenza, che avrà inizio alle 8.10 e si concluderà alle 9.30, gli studenti partecipanti avranno l’occasione di approfondire e porre domande sulle discriminazioni di genere nella pratica dello sport, con un dibattito a più voci che metterà in risalto gli stereotipi culturali ancora resistenti in quest’ambito e le conquiste di affermazione di parità e di riconoscimento di pari valore raggiunte.

In apertura di incontro – che si svolgerà su piattaforma Google Meet – interverranno gli assessori comunali Dorota Kusiak (Pubblica Istruzione e Formazione, Pari Opportunità) e Andrea Maggi (Sport), mentre coordinerà i lavori Alessandro Zangara, responsabile Ufficio Stampa del Comune di Ferrara.

“Attraverso la realizzazione di iniziative che vedono il coinvolgimento degli studenti in maniera continuativa e accattivante – spiega l’assessore alle Pubblica Istruzione e Pari Opportunità del Comune di Ferrara Dorota Kusiakabbiamo voluto aggiungere un ulteriore tassello alla promozione della cultura delle pari opportunità. Quello sportivo è uno degli ambiti in cui le discriminazioni basate sul genere sono fortemente radicate e colpiscono sia gli uomini che le donne, è importante quindi ripercorre la strada fino ad oggi fatta per progettare e rendere concreti i passaggi successivi che conducano al raggiungimento della piena parità tra i sessi.

La partecipazione dei personaggi di rilievo nazionale rende l’appuntamento ancora più interessante, grazie al racconto della loro storia personale e sportiva fungono da modello per le giovani generazioni e sono la dimostrazione di come con la forza di volontà e determinazione si riescano a superare gli ostacoli, anche quelli legati ai pregiudizi, e raggiungere i proprio obiettivi più alti. La cultura delle pari opportunità è materia complessa e delicata che, al di là delle ricorrenze che ogni anno si celebrano nelle date fissate sul calendario, va coltivata con pazienza e costanza, affinché sia visibile e tangibile anche nelle più piccole azioni della vita quotidiana di ogni persona, tutti i giorni dell’anno”.

Nelle immagini: Katia Serra, Eleonora Goldoni e Manuela Claysset