Don Antonio, film , musica e “Tanta Strada”

21

Questa sera sui Rai2, e poi su Raiplay, il film di Lorenzo Stanzani con una colonna sonora originale molto “made in Romagna”

EMILIA ROMAGNA – Va in onda stasera (venerdì 8 ottobre, ore 23) su Rai Due, per poi rimanere disponibile su Raiplay, “Tanta strada”, docufilm di Lorenzo Stanzani (prodotto con contributo di Apt, Servizi Emilia-Romagna, ER Film Commission, Destinazione Bologna e Bologna Welcome e Camera di Commercio Bologna). Un racconto di disabilità fuori dagli schemi tradizionali, in sella a bici, tandem e handbike. Sport, natura, compagnia, solidarietà, attraverso un lungo viaggio su ruote alla scoperta dell’Emilia-Romagna, da Piacenza al mare.

La colonna sonora originale è stata composta dal musicista modiglianese Antonio Gramentieri, in arte Don Antonio, e registrata la scorsa primavera negli spazi creativi del Crinale, sulle colline tosco romagnole, e suonata insieme a Roberto Villa, Piero Perelli, Luca Giovacchini e Nicola Peruch. Nel docufilm è incluso anche un cameo live di Giacomo Toni e Don Antonio, registrato ai Bevitori Longevi di Forlimpopoli insieme a Roberto Villa e Dani Marzi.

Una soundtrack romantica e immaginifica, che declina il topos della strada, così tipico di tanta musica americana, su moduli che incontrano e scambiano immagini con il folklore delle nostre terre.

“Lavorare al film di Lorenzo è stato molto bello e intenso, da tanti punti di vista – spiega Don Antonio – La storia che ha scelto di raccontare è vera e forte, umana, fragile e significativa. Lo è ancora di più in un biennio in cui il senso di fare le cose insieme, fare gruppo, unire le forze – e perché no le debolezze – ha rischiato più volte di perdere significato. Anche la creazione della musica ha seguito lo stesso percorso. Insieme, in gruppo, condividendo l’esperienza, il gruppo, le suggestioni. Anche questa musica vuol parlare di identità, di terra, di appartenenza. E di viaggio come scoperta”.

Strade Blu e L’Amor Mio Non Muore sono i due partner locali dell’avventura di “Tanta Strada”, un’uscita che dà anche l’occasione per togliere i primi veli a un progetto nuovo, che verrà presentato nei prossimi mesi.