Domani in streaming UTOPIE • Le nostre città invisibili

32

Venerdì 29 gennaio alle ore 21.00 in diretta  lo spettacolo diretto da Michele Di Giacomo con gli alunni del Liceo Alpi

CESENA – La terza edizione del progetto di teatro e scrittura creativa a scuola RicreAzioni, curata da Alchemico Tre e sostenuta da Progetto Giovani del Comune di Cesena e Liceo I.Alpi, si conclude con una performance in video che sarà trasmessa in diretta facebook venerdì 29 gennaio, alle ore 21.00. Dopo aver interrotto il percorso nel febbraio 2020, il progetto è stato ripreso con lezioni on line e ripensato come un video-spettacolo, frutto del tempo presente e testimonianza di un periodo che non dimenticheremo.

Lo spettacolo è stato costruito a partire dalle parole di Italo Calvino, dalle suggestioni create dai mondi che Marco Polo vede o immagina mescolando realtà e fantasia ne “Le città invisibili”. I ragazzi hanno recitato ripresi tra gli spazi del Liceo Linguistico e in alcuni luoghi simbolo della città di Cesena: la Biblioteca Malatestiana, le sale del Comune, la Rocca Malatestiana e l’Ex Chiesa del Santo Spirito. Un progetto artistico in cui è stata data voce ai giovani: starà a loro accompagnarci lungo il percorso, in un viaggio attraverso desideri, bisogni e speranze, nuovi possibili futuri, che forse sono dei presenti a noi…invisibili.

LINK ALL’EVENTO IN DIRETTA, trasmesso dalla Pagina FB di Alchemico tre in rete con le Pagine FB Liceo Linguistico Ilaria Alpi e Progetto Giovani: http://bit.ly/lenostrecittainvisibili

Il progetto annuale RicreAzioni e le collaborazioni con associazioni del territorio

Il laboratorio, iniziato nel dicembre del 2019 si sarebbe dovuto concludere in uno spettacolo teatrale itinerante nel maggio 2020 ma è stato interrotto a causa della pandemia di Covid 19 a fine febbraio 2020. Nel novembre 2020 è stato ripreso e ripensato come percorso online per la produzione di una performance in video, realizzata in sicurezza con mascherine e distanziamento, col rispetto che il presente ci impone ma senza interrompere il progetto.

Prendendo dalle categorie calviniane, dalle riflessioni fatte in classe sul tema dell’utopia (dal greco οὐ «non» e τόπος «luogo»; il non luogo o il «luogo che non esiste») e guardando al mondo di oggi abbiamo realizzato assieme agli studenti un viaggio tra città desiderate, immaginate, bisogni e speranze, utopie e distopie.  Per la realizzazione dello spettacolo UTOPIE le nostre città invisibili abbiamo chiesto agli studenti in quale società volessero vivere e quale invece stessero costruendo. Li abbiamo portati a riflettere sulle conseguenze positive e negative delle nostre azioni verso gli altri e verso il mondo, toccando temi come: il riciclo e l’inquinamento, l’importanza delle relazione e dei legami, le memorie come patrimonio del nostro presente, la multietnia e gli scambi culturali.

Per presentare i temi e stimolare riflessioni gli studenti hanno incontrato alcune associazioni:

  • Centro per la Pace “E. Balducci” – Deina. Per riflettere su memoria a società.
  • Asp Cesena Valle Savio – Siproimi. Con cui hanno incontrato alcuni stranieri residenti in Italia e conosciuto le attività del centro stranieri.
  • F.A. Associazione Forlivese Apicoltori. Per capire il mondo delle api e conoscere i progetti legati ad api e città.
  • Spazi Indecisi. Per capire che gli spazi possono avere nuova vita.

Gli studenti hanno poi elaborato dagli incontri testi scritti, monologhi, frasi e racconti di città immaginarie che sono andati a confluire in unico copione da mettere in scena.

Sito alchemico tre: https://www.alchemicotre.com/

Mail: alchemicotre@gmail.com

UTOPIE • Le nostre città invisibili

ll videospettacolo realizzato da Michele Di Giacomo
con gli alunni della 4F del Liceo Linguistico Ilaria Alpi

in diretta domani, venerdì 29 gennaio alle ore 21.00