Dimostrazioni in pista e anteprime, Masa si presenta

Un giornata dedicata al progetto che trasforma Modena in un laboratorio sulla mobilità del futuro. L’evento all’Autodromo aprirà le porte al festival Modena Smart Life

MODENA – Dibattiti, presentazioni, anteprime e dimostrazioni in pista; tutto in un evento pubblico per fare il punto sulle attività sperimentali e i test delle tecnologie del Masa Modena Automotive Smart Area, il progetto che sta trasformando la città di Modena in un laboratorio a cielo aperto sulla mobilità pubblica e privata del futuro.

Si tratta di “Smart roads: the digital revolution”, in programma all’Autodromo di Modena giovedì 27 settembre, l’evento che introdurrà le giornate centrali dell’edizione 2018 del festival Modena Smart Life (28, 29 e 30 settembre).

Masa vuole essere il primo laboratorio urbano nazionale di sperimentazione, ricerca, standardizzazione e certificazione di tecnologie, metodi e processi per gestire la rivoluzione digitale applicata alla mobilità e all’automotive (connected car/autonomous car) per la sicurezza dei cittadini (dei dati e della privacy), per la qualità della vita urbana e il risparmio energetico. Il progetto per lo sviluppo della mobilità smart, delle connected cars e della guida autonoma, che nasce dalla partnership fra Comune di Modena e Unimore con la collaborazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e il supporto della Regione Emilia Romagna.

L’obiettivo principale della giornata, che si terrà giovedì 27 settembre dalle ore 10 alle 17 nelle strutture del circuito di Strada Pomposiana 255/A a Marzaglia, è fare il punto sulle attività sperimentali e i test delle tecnologie del Modena Automotive Smart Area.

La mattinata vedrà succedersi ospiti internazionali che si confronteranno sulla mobilità del futuro in Italia e nel mondo e sull’innovazione dei settori produttivi e professionali che generano occupazione e valore, non solo quelli legati alle dotazioni tecnologiche, ma anche agli aspetti etico, legali, assicurativi e a quelli ambientali e legati alla sicurezza, prioritari per il benessere e la qualità della vita, oltre che entrare nel merito delle politiche che regolano il mercato e le abitudini dei cittadini.

Nel corso della giornata sarà sottoscritto un protocollo d’intesa tra Unimore, Comune di Modena e Fondazione Democenter-Sipe per lo sviluppo del Masa e per il potenziamento infrastrutturale. Saranno successivamente presentati i servizi Masa per il mondo delle imprese.

È previsto inoltre un confronto sulle esperienze in chiave “smart” delle città di Modena e Torino, che vedrà coinvolte l’assessora Ludovica Carla Ferrari per il Comune di Modena e l’assessora Paola Pisano per il Comune di Torino.

Spazio poi agli studenti dell’Università di Modena e Reggio Emilia con due iniziative: la presentazione in anteprima alla stampa e al pubblico della moto elettrica realizzata dai ragazzi del team Impulse Modena Racing del Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari, per correre nel campionato di Motostudent; la presentazione delle idee di business sviluppate dagli studenti coinvolti nel progetto Tacc, Training for Automotive Companies Creation, sotto la guida dei professori Luigi Rovati e Tiziano Bursi di Unimore.

Durante tutta la giornata si terranno dimostrazioni e test con vetture sperimentali che consentiranno di toccare con mano come potrà cambiare il nostro modo di vivere la mobilità pubblica e privata, di guidare e di fruire di servizi a bordo delle vetture. Auto connesse, mobilità smart ed educational test di guida autonoma con intelligenza artificiale sorprenderanno per la concretezza delle applicazioni, sia a bordo delle vetture che in sella alla moto sperimentale Unimore. Il programma dettagliato dell’evento è disponibile sul sito www.automotivesmartarea.it

Modena Smart Life #Future Modena 018 è una iniziativa del Comune di Modena realizzata insieme a Unimore, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e Fondazione San Carlo, con il sostegno di Banca Bper ed il contributo di Legacoop Estense e Hewlett Packard Enterprise. Patrocinato dalla Regione Emilia Romagna e dalla Camera di Commercio di Modena, è promosso in collaborazione con Comune di Carpi, Comune di Fanano, Comune di Formigine, Unione Comuni del Distretto Ceramico, Lepida Spa, Tecnopolo – Fondazione Democenter, Fondazione San Filippo Neri, Confindustria Emilia Area Centro e Aci Modena. Per informazioni sempre aggiornate: http://www.modenasmartlife.it/