Dal Comune 112mila euro al Centro per uomini che usano violenza sulle donne

0

Nel 2021 le richieste di inserimento sono aumentate del 60%

BOLOGNA – Nei giorni scorsi la Giunta ha approvato la proroga al 31 dicembre 2023 del protocollo di collaborazione con ASP Città di Bologna, associazione Senza Violenza e associazione Casa delle donne per non subire violenza per l’organizzazione e la realizzazione delle attività del Centro per uomini che usano violenza, confermando il contributo di 112mila euro.

Negli anni il Centro si è fatto promotore di una strategia di prevenzione che coniuga l’interazione e il rimando costante fra il lavoro diretto con uomini che usano violenza e il lavoro volto al cambiamento delle norme culturali e dei fattori politici, sociali ed economici che sono alla base dei comportamenti violenti maschili, promuovendo un differente modello di relazione basato sulla parità di dignità e diritti, sulla inviolabilità del corpo femminile, sul riconoscimento e la valorizzazione delle differenze.

Il Centro è aperto tre giorni a settimana dalle 14.30 alle 20.30. È inoltre disponibile una linea telefonica di ascolto (tel. 349 1173486) attiva dal lunedì al mercoledì dalle 13.30 alle 20.30.

Nel 2021 le richieste di percorso pervenute al Centro sono state in totale 90, con un aumento del 60% rispetto all’anno precedente. In generale, in 3 anni di attività si è prodotto un radicamento sul territorio e un aumento progressivo delle richieste di aiuto provenienti da uomini in percorso giudiziario, ovvero uomini denunciati, indagati, imputati o condannati, tanto che si è resa necessaria la creazione di una lista d’attesa.

La proroga del protocollo garantisce continuità alle attività del centro in attesa dell’attivazione dell’Elenco regionale dei centri di trattamento per uomini autori o potenziali autori di violenza, prevista da una delibera regionale approvata a ottobre di quest’anno in attuazione del Piano della Regione Emilia-Romagna contro la violenza di genere.