Dal 4 al 12 settembre torna in città la Giostra di Cesena (FOTO)

7

La programmazione 2021 avrà inizio già in estate con un tour in tutti i Quartieri

CESENA – “Questa bellicosa città di Cesena, piena di valore e dedita all’armi, ha sempre avuto in mira tenere addestrati a maneggiar l’armi nei cimenti i suoi cittadini, che poi ricoverati sotto il manto di Santa Chiesa l’anno 1465, allorché regnava il Sommo Pontefice Paolo II°, impetrò dal medesimo di far annualmente eseguire in questa città la Giostra d’Incontro con armi grevi da battaglia rappresentanti occorrenza di giusta guerra, per risvegliare e mantenere nei suoi cittadini l’antico valore”

Dal 4 al 12 settembre Cesena tornerà nel Medioevo con la rievocazione della Giostra all’Incontro, appuntamento fisso della città e del territorio che quest’anno sarà dedicato al Sommo Poeta della Commedia, Dante Alighieri. Com’è noto, la Giostra (il torneo di origine medievale con i cavalieri in armatura e lancia che cercano di abbattersi) è una delle più antiche tradizioni cesenati ed è durata in modo sostanzialmente ininterrotto dal 1465 al 1838. Considerato il particolare e fortunato successo ottenuto nel corso delle precedenti edizioni, il Comune di Cesena e l’Associazione Giostra di Cesena, anche per l’edizione 2021 – che si terrà nel massimo rispetto delle disposizioni anti-Covid19 in vigore – hanno predisposto un ricco programma che mira a coinvolgere sempre più la città, a fare conoscere la sua storia e a cementare il senso di comunità.

Il programma, presentato in Municipio dagli Assessori alla Cultura e al Turismo Carlo Verona e Luca Ferrini, dal Presidente dell’Associazione Giostra di Cesena Daniele Molinari e dal Coordinatore del Collegio dei Presidenti di Quartieri Fabio Pezzi, si articolerà già a partire dell’estate con una serie di manifestazioni e iniziative, che sfoceranno nella settimana vera e propria della Giostra.

Collaborazioni e programmazione estiva

Quartieri

Il coinvolgimento dei quartieri, anche in una prospettiva di continuità e crescita della manifestazione, è uno degli aspetti prioritari di quest’anno. La giostra in origine nasceva come una festa di tutta la città, per cui gli organizzatori hanno deciso di associare definitivamente le antiche Contrade ai moderni quartieri, quali loro eredi ideali. Ecco l’elenco:

• Croce di marmo – Centro urbano:

• Murata – Fiorenzuola;

• Talamello – Oltresavio;

• San Giovanni – Cesuola;

• San Severo – Rubicone;

• Chiesanuova – Vallesavio;

• Porta Ravegnana – Borello;

• Strada dentro – Cervese sud;

• Strada fuori – Al Mare;

• San Zenone – Cervese nord;

• Trova – Ravennate e Dismano.

A partire da giugno, inoltre, l’Associazione Giostra di Cesena si recherà in ognuno dei quartieri a presentare la manifestazione e raccontare la storia della giostra attraverso una conferenza storica / spettacolo teatrale.

Palio

Il Palio di quest’anno sarà realizzato dal pittore cesenate Romano Buratti e presentato sabato 4 settembre.

Ippodromo del Savio

Continua la collaborazione tra Giostra e Hippogroup. Quest’anno durante la stagione estiva sarà visitabile una mostra fotografica sulla giostra nello spazio sotto la tribuna dell’ippodromo, inoltre sono previste iniziative promozionali e spettacoli di chiarine e tamburini.

Conferenze storiche estive

Durante l’estate sono previste almeno due conferenze storiche su temi della storia di Cesena:

– giovedì 15 luglio, Rocca Malatestiana, Cristoforo Gorno (documentarista Rai) presenta il suo libro “Io sono Cesare. Memorie di un giocatore d’azzardo”;

– mercoledì 25 agosto, Rocca Malatestiana, Carmelo Pinto (Professore di Storia moderna all’Università di Salerno e Presidente dell’Istituto storico del Risorgimento) tratterà i fatti dell’inizio del Risorgimento, il Proclama di Gioacchino Murat e la prima battaglia che ebbe luogo a Cesena.

Mercoledì di agosto

La giostra sarà ospite dei “mercoledì di agosto” organizzati dai commercianti del centro storico.

Mostra sulla storia della Giostra

Alla Rocca Malatestiana a partire da giugno (data che si potrà definire solo a seguito della consegna della struttura al nuovo gestore), sarà visitabile nel torrione femmina la mostra sulla storia della Giostra.

Programma della Giostra a settembre

Introduzione

Giovedì 2 o venerdì 3: allestimento del centro storico con bandiere e stendardi. Quest’anno i commercianti del centro storico contribuiranno alla scenografia allestendo vetrine e realizzando una parte degli stendardi;

Sabato 4: presentazione del Palio e assegnazione dei cavalieri ai quartieri, inaugurazione ufficiale della mostra sulla giostra alla ex Pescheria;

Domenica 5: omaggio alla Madonna del Monte;

Giostra

Giovedì 9 Chiostro di San Francesco, ore 21.00: conferenza storica / spettacolo teatrale “Dante, Cesena e la Romagna” (in collaborazione con la Bottega del Teatro di Franco Mescolini).

Venerdì 10:

– mattina: animazione del centro gruppo chiarine di Cesena;

– pomeriggio, Rocca, ore 15: spazio bimbi con laboratori, esibizione figuranti, spazio pony, burattini, ecc., a cura di Ass. Giostra di Cesena, Ass. Barbablu, Cesena Horse center;

– tardo pomeriggio, centro storico: visite guidate su blasoni e stemmi cesenati a cura di Ass. Artemisia;

– sera, Chiostro di San Francesco, ore 21: concerto Banda Città di Cesena;

Sabato 11:

– mattina, Rocca: conferenza storica sul tema dantesco (conferenziere da definire);

– animazione del centro di sbandieratori;

– apertura straordinaria del deposito archeologico;

– pomeriggio: visita guidata a Palazzo Albornoz e Piazza Amedola a cura di Franco Spazzoli; visita guidata su blasoni e stemmi cesenati a cura di Ass.Artemisia;

– tardo pomeriggio, centro storico: corteo storico da Palazzo Guidi a Piazza del Popolo;

– Rocca Malatestiana, ore 20.30: Cesena in festa;

Domenica 12:

– mattina: animazione del centro (chiarine e sbandieratori);

– pomeriggio, Sferisterio: giostra di Cesena

Il Comune, vista la crescita della manifestazione e la sempre maggiore partecipazione della cittadinanza, ha deciso di premiare i figuranti che nell’estate 2016 parteciparono alla rinascita della giostra, conferendogli in perpetuo il privilegio di poter sfilare durante il corteo storico. Inoltre, la famiglia Molinari, nel desiderio di ripristinare le antiche tradizioni, conferirà a titolo personale il premio del “masgalano” alla migliore comparsa del corteo storico. Il programma potrà subire alcune variazioni in caso di necessità.