Dal 25 febbraio riparte “Parma per Dante”

24

6 nuovi appuntamenti per celebrare il centenario

PARMA – Dopo la sospensione dovuta all’emergenza Covid-19, il 25 febbraio riparte Parma per Dante, progetto organizzato dall’Università di Parma in occasione del settimo centenario della morte dell’autore della Divina Commedia. Omaggio a Dante ma anche occasione di studio e divulgazione della sua opera, la rassegna è organizzata dall’Unità di Italianistica del Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali – DUSIC con il patrocinio del Comune di Parma, e si avvale della collaborazione della Società Dante Alighieri di Parma.

Il progetto combina l’attrazione esercitata dal mito dantesco su un largo pubblico con l’occasione del centenario, e intende rivolgersi all’Università e alla città con interventi tenuti sia da studiosi sia da artisti che si sono confrontati con l’opera dantesca.

Il percorso di Parma per Dante si articola in diverse annualità, ognuna caratterizzata da un tema specifico: dopo Dante e le Arti, la seconda annualità sarà dedicata a Dante e Parma.

Gli incontri sono in programma tutti alle 16; i primi due si svolgeranno da remoto, gli altri, se possibile, in presenza. Si potrà comunque sempre partecipare da remoto tramite il link https://msteams.link/V2N0

Si parte giovedì 25 febbraio con Giuseppa Z. Zanichelli, docente dell’Università di Salerno, che parlerà di Dante in miniatura: parole e immagini nei codici danteschi della Biblioteca Palatina di Parma. Il secondo incontro sarà dedicato a Un parmigiano all’Inferno: Asdente, con il docente dell’Università di Parma Paolo Rinoldi, in programma per giovedì 18 marzo. Giovedì 15 aprile, nell’Aula K3 del Polo di via Kennedy, Giuseppe Martini, segretario scientifico dell’Istituto nazionale di studi verdiani parlerà di Dante e Verdi. Giovedì 29 aprile si proseguirà nell’Aula K3 con Ispirazioni dantesche: la Commedia nei poemi di Jacopo Sanvitale e Francesco Scaramuzza, relatore Francesco Gallina, dottorando dell’Università di Parma. Giovedì 13 maggio alla Biblioteca Umanistica dei Paolotti dell’Università di Parma (Plesso di via d’Azeglio) Federico Bellini della Compagnia StabileMobile interverrà, in dialogo con Roberta Gandolfi, docente di Storia del teatro dell’Università di Parma, su Dante/Pasolini (l’incontro fa parte del ciclo “Nel nome di Dante”, www.dantenoi.it). Ultimo appuntamento giovedì 27 maggio, nell’Aula dei Filosofi della Sede Centrale dell’Università, con una Lettura dantesca a cura del docente dell’Università di Parma Carlo Varotti.

La partecipazione alle conferenze è valida come corso di aggiornamento per gli insegnanti (S.O.F.I.A., www.istruzione.it/pdgf, ID 52866).

Vista la capienza limitata dei luoghi, per gli incontri in presenza è necessario prenotare utilizzando il modulo all’indirizzo https://bit.ly/3aYLTW3

almeno due giorni prima della conferenza.

Per informazioni: Dipartimento DUSIC – Unità di Italianistica, tel. 0521-032355, e-mail italiano@unipr.it.