Da sabato 12 giugno Congiunzioni, evento conclusivo del progetto Mediatori del reale

7

BOLOGNA – Congiunzioni è l’evento conclusivo di Mediatori del reale. Dramaturg fra teatri e città, il primo progetto italiano di residenze per Dramaturg per cui ERT Fondazione ha vinto il bando promosso da Ministero della Cultura e Siae con il programma Per chi crea.

A partire da sabato 12 giugno, nelle città in cui ERT è attiva, Davide Tortorelli, Enrico Bollini, Simone Corso e Jovana Malinaric, guidati dalla drammaturga e ricercatrice croata presso la Royal Central School of Speech and Drama – University of London Duška Radosavljevic, presentano Congiunzioni: un momento di dialogo, condivisione e raccolta di quanto è stato realizzato nel corso del progetto.

Da settembre 2020 quattordici giovani Dramaturg – ex allievi del corso di Alta formazione della Scuola di ERT Iolanda Gazzerro – hanno svolto una residenza artistica di circa due settimane per dare vita a un esito finale basato sulle relazioni tra la comunità e il suo teatro, indagine questa essenziale per la figura del Dramaturg.

Cinque le tappe di lavoro: a Bologna Isole, da un’idea di Daniel Vincenzo Papa De Dios e Marzio Badalì, affiancati per l’occasione dalla direttrice artistica della stagione Agorà Elena Di Gioia; a Cesena Profili di Gianmarco Marabini (Kaya Mignonne) e Teresa Vila, con Matteo Giannasi e Mattia Macchiavelli come tutor; a Vignola Rapimento di Carlotta Pansa e Jacopo Giacomoni, guidati dal drammaturgo Federico Bellini; a Castelfranco Emilia Miraggi di Fabiola Fidanza e Francesca Di Fazio, accompagnati dall’attrice e regista Daria Deflorian ed Elena Di Gioia; a Modena DAD – Docenti e Alunni che Danzano – Laboratorio teatrale per allievi e insegnanti, di Riccardo Corcione e Tolja Djokovic seguiti dalla danzatrice e coreografa Elisabetta Consonni.

Congiunzioni ripercorre i sentieri tracciati durante i singoli percorsi per ricongiungerli in uno spazio urbano che si è rarefatto durante la pandemia. L’evento conclusivo si colloca infatti nel momento della riapertura dei teatri, nel ritorno alla vita delle città, e propone due momenti.

Congiunzioni: voci dalla città raccoglie le testimonianze dei ragazzi, ragazze, donne, uomini e identità che hanno attraversato le tappe di lavoro come pubblico, artisti o partecipanti ai laboratori. Fino a sabato 19 giugno Modena, Vignola, Castelfranco Emilia, Bologna e Cesena si riempiono di manifesti che riportano alcune di queste voci, in un racconto disperso nello spazio urbano. In aggiunta, in diversi luoghi di queste città alcune installazioni sonore permetteranno di ascoltare a chi passeggia anche solo una frase o una suggestione.

Congiunzioni: open talk offre un’occasione in cui la cittadinanza può chiacchierare di teatro, con il teatro.
L’emergenza sanitaria ha chiuso i luoghi di cultura creando distanza e separazione:

Congiunzioni: open talk si pone quindi come momento di convivialità in cui i partecipanti possono confrontarsi su che cosa vogliono da un teatro che sta ripartendo. Da sabato 12 giugno in ognuna delle cinque città di ERT, Vignola, Cesena, Modena, Bologna, Castelfranco Emilia, avrà luogo un incontro con il pubblico, un’occasione in cui i partecipanti possano confrontarsi su che cosa vogliono da un teatro che sta ripartendo.

Questo il calendario degli appuntamenti:
sabato 12 giugno ore 18.00: Bar Viola, Vignola;
martedì 15 ore 19.00: Cinema San Biagio, Cesena;
giovedì 17 ore 18.00: Ridotto del Teatro Storchi, Modena.
mercoledì 18 ore 18.00: Chiostro Teatro Arena del Sole, Bologna
sabato 19 Castelfranco Emilia: orario e luogo in via di definizione

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
via mail biglietteria@emiliaromagnateatro.com

Foto: Dramaturg Congiunzioni