“Da Abramo a Mosè: narrazione biblica tra Genesi ed Esodo ” oggi a Rimini

Biblioterapia 2018: giovedì 1° novembre alle ore 17 la conversazione di Piero Boitani

RIMINI – Proseguono gli incontri della rassegna “Biblioterapia. Come curarsi (o ammalarsi) coi libri” con la conversazione di Piero Boitani, che si terrà giovedì 1° novembre alla Sala del Giudizio alle ore 17. Dalle parole della scienza di Alberto Oliverio, che ha spiegato come la narrazione sia fra i bisogni di primaria importanza per l’uomo, e mostrato la connessione fra bios e cultura, la rassegna sposterà il suo focus sulle narrazioni fondative della nostra storia millenaria. Piero Boitani, dantista, anglista, studioso del mito, nonché della Bibbia e delle sue ri-scritture, ci condurrà nelle storie del grande codice della fede e della cultura occidentale, fonte inesauribile di ispirazione per la produzione letteraria e saggistica. Boitani farà risuonare le narrazioni e le interrogazioni, gli echi letterari che sono germinati dalla “piccola biblioteca” del mondo: della trasformazione della parola di Dio in mito e narrazione. La Bibbia, scrive Piero Boitani, intende “parlare dell’unico vero Dio e dei suoi rapporti con l’umanità” per diretta ispirazione divina, “eppure è un esempio di parole umane”. I percorsi della lettura e dell’immaginazione sono infiniti. “Scrittura e Ri-scrittura impongono a ciascuno di scegliere come leggerle: col cuore o con i savi della terra”, comprendendo che “nel riconoscere, nel ri-scrivere agisce qualcosa di divino”.

Piero Boitani è professore ordinario di Letterature comparate all’Università «La Sapienza» di Roma. Dopo avere insegnato, tra l’altro, all’Università di Cambridge, attualmente è docente di Letteratura comparata all’Università della Svizzera italiana a Lugano. Dantista, anglista, studioso del mito, della Bibbia e delle sue ri-scritture, Boitani ha anche svolto attività di traduttore. Nel 2016 ha vinto il prestigioso premio Balzan per la letteratura comparata per la sua straordinaria capacità di rappresentare la letteratura mondiale come un dialogo vivente con i classici dell’antichità, del Medioevo e dell’età moderna; per i suoi studi innovativi sulla storia della fortuna e della ricezione dei miti e dei temi fondamentali della civiltà occidentale; per il suo metodo filologico che espone il senso potenziale dei testi canonici, proiettandolo nel futuro. È inoltre direttore letterario della Fondazione Lorenzo Valla. Tra i suoi moltissimi lavori, per il Mulino: Il tragico e il sublime nella letteratura medievale (trad. it. 1992), L’ombra di Ulisse (1992), Ri-scritture (1997), Sulle orme di Ulisse (1998, 2007), Il genio di migliorare un’invenzione (1999), Letteratura europea e Medioevo volgare (2007), Il Vangelo secondo Shakespeare (2009), Il grande racconto delle stelle (2012), Tre favole romane (2014) e, da ultimo, Il grande racconto di Ulisse (2016), Dieci lezioni sui classici, 2017. Nel 2017 da Castelvecchi ha pubblicato: Dante e le stelle. Ha diretto e curato con Massimo Fusillo cinque volumi di Letteratura Europea per Utet (2015).

Biblioterapia. Come curarsi (o ammalarsi) coi libri, 2018

Narrami l’uomo, o Musa…

Museo della città – Sala del Giudizio

giovedì 1° novembre, ore 17

PIERO BOITANI

Da Abramo a Mosè: narrazione biblica tra Genesi ed Esodo

ingresso libero e gratuito

Programma a seguire

Venerdì 9 novembre, ore 18 – Teatro degli Atti

Massimo Recalcati

I libri che non abbiamo dimenticato

Domenica 11 novembre, ore 17 – Teatro degli Atti

Giulio Guidorizzi

Ulisse, l’ultimo degli eroi

Letture di Silvio Castiglioni

Sabato 24 novembre, ore 17 – Sala del Giudizio

Franco Farinelli

La vita della terra: breve biografia cognitiva del nostro pianeta tra mito ed epistemologia

Sabato 1 dicembre, ore 17 – Sala del Giudizio

Nicola Gardini

La mia biblioteca indispensabile

NARRAZIONI

Sabato 17 novembre, ore 17 – Auditorium dell’Istituto musicale Lettimi

Questa è l’acqua. Raccontalo ai pesci

Reading a cura di Lorella Barlaam, letture dell’Associazione culturale Mala Testa, visual di Maurizio Giuseppucci

FILM – Cineteca comunale – ore 21

Ingresso libero

Voci narranti

3 incontri di cinema e psicoanalisi (martedì 13, 20, 27 novembre) in collaborazione con Società psicoanalitica italiana (SPI)

La rassegna è frutto della collaborazione con l’Ufficio scolastico di Rimini. Agli insegnanti sarà rilasciato regolare attestato di partecipazione.