Cultura, creatività e music business: il Comune fa scuola in Sala della Musica

21
botaniquejohnbutlern

Dal 16 gennaio, 13 appuntamenti aperti a operatori e artisti

BOLOGNA – Il Comune di Bologna prosegue il suo impegno a sostegno del settore culturale e creativo del territorio, con particolare focus sul Terzo Settore e il mondo dell’industria musicale, proponendo 13 appuntamenti di approfondimento con esperti e protagonisti del campo.
Gli incontri, che si svolgeranno in Sala della Musica presso la Biblioteca Salaborsa, sono tutti ad ingresso libero e si articolano in due percorsi paralleli, curati rispettivamente da Freecom/Rete Doc e Arci Bologna.

La rassegna di Freecom/Rete Doc prevede otto incontri sull’imprenditoria culturale e creativa con esperti del settore e la moderazione del giornalista Pierfrancesco Pacoda. Il primo appuntamento è martedì 16 gennaio, dalle 18 alle 19.30, con Alice Feltro per parlare di economie circolari ed eventi sostenibili. Alice Feltro è ideatrice del format Hidden Jams, nato nel 2021 con l’obiettivo di esaltare siti di rilevanza paesaggistica, turistica e culturale attraverso la realizzazione di concerti silenziosi alimentati a energia solare. Il 24 gennaio prosegue Andrea Cortelazzi esperto di turismo musicale e di come questa nicchia di mercato possa costituire un’importante opportunità di sviluppo per l’industria musicale. Il 13 febbraio Boban Zlatkovic dedica una finestra al brand management artistico, mentre il 27 febbraio Aldo Macchi introduce il podcast e digital content, e l’impatto della digitalizzazione nel settore musicale che, prima di altri, ha saputo intercettare nuovi modelli di business. Il 12 marzo, Matteo Buzzanca, autore di canzoni multiplatino e compositore di colonne sonore, racconta le basi del linguaggio audiovisivo e di come la musica orienta la percezione del racconto cinematografico. Il 26 marzo, Fabrizio Tudisco, head di TuneCore Italia, interviene su promozione di artisti emergenti e indipendenti, distribuzione e publishing. Il 9 aprile, l’avvocato Tommaso Calamita introduce il diritto d’autore legato alle opere prodotte dall’intelligenza artificiale, e il 23 aprile Chiara Chiappa, consulente del lavoro, fondatrice di Studio Metis e presidente di Fondazione Centro Studi Doc, affronta argomenti riguardanti i diritti, i contratti e il welfare dello spettacolo. Per partecipare è richiesta la prenotazione su eventbrite, a questa pagina maggiori informazioni
https://cittadellamusica.comune.bologna.it/events/industria-musicale-e-spettacolo

Sono cinque invece gli appuntamenti di Boxcultura a cura di Arci Bologna e riguardano tematiche particolarmente legate al Terzo Settore, come la Riforma degli ETS, la gestione, la sostenibilità e la comunicazione dei progetti. Il primo appuntamento è previsto per martedì 23 gennaio con Francesca Santucci che fa il punto sulla Riforma del Terzo settore. Giovedì 8 febbraio Valentina Lappi e Francesca Santucci approfondiscono gli aspetti legati alla Presentazione e implementazione di un progetto, ragionando su obiettivi e strategie. Martedì 5 marzo Federica Tarsi e Francesca Santucci analizzano il budget di progetto con la consapevolezza che I numeri servono per realizzare i sogni. Martedì 19 marzo il focus è su Comunicazione e promozione: quali sono gli strumenti e i canali disponibili con Marco Pignatiello e Francesca Santucci. Al termine degli incontri è possibile confrontarsi con gli esperti.
La giornata di martedì 20 febbraio è invece dedicata a conoscere tutti i dettagli dei bandi 2024 del Comune di Bologna, per un momento di presentazione e confronto con gli aspiranti partecipanti.

Oltre ai momenti di formazione gli esperti di Arci Bologna sono a disposizione per consulenze individuali gratuite nei giorni 1, 13 e 27 febbraio, 26 marzo, 16 e 30 aprile.
Le consulenze si svolgono dalle 15.30 alle 18 presso uno dei Box al secondo piano di Salaborsa. Prenotazione obbligatoria inviando una mail a: arcibolab@arcibologna.it

Tutte le info su:
www.culturabologna.it
www.cittadellamusica.comune.bologna.it