Covid, ordinanza del sindaco autorizza apertura domenicale per parrucchieri, barbieri, estetisti, tatuatori

83

“Opportunità di un giorno di lavoro in più in vista di possibile ingresso E-R in zona rossa”

FERRARA – Domenica 7 marzo 2021 parrucchieri, barbieri, estetisti, tatuatori e istituti di bellezza a Ferrara, potranno rimanere aperti, in deroga a quanto previsto dal calendario del commercio. Lo stabilisce un’ordinanza firmata in queste ore dal sindaco Alan Fabbri che dà la possibilità – ai titolari di saloni e di istituti di bellezza – di proseguire l’attività anche nel giorno di festa, superando così l’obbligo di chiusura settimanale e festiva prevista con ordinanza che risale al 18 maggio 2012.

L’atto firmato dal primo cittadino amplia così gli orari di attività dei servizi alla persona, ricomprendendo la prossima domenica.

“Ho accolto una sollecitazione che è arrivata dal mondo delle associazioni, per consentire una deroga per le aperture domenicali – dice Fabbri -. Questo permetterà a molti titolari di attività e ai loro dipendenti di avere un giorno lavorativo in più, vista la previsione di un possibile scivolamento dell’Emilia-Romagna in zona rossa, da lunedì. Ci sembra fondamentale poter consentire di utilizzare tutte le possibilità in campo per venire incontro alle esigenze di categorie fortemente penalizzate dalla crisi e dalle restrizioni. Abbiamo fino ad oggi messo in campo oltre 2milioni di euro di contributi a fondo perduto, per il 2021 abbiamo confermato la riduzione fiscale e dato forza agli investimenti e alle iniziative di sostegno, nonostante le minori entrate e le maggiori spese determinate dall’emergenza. Continueremo a fare la nostra parte per essere vicini a settori duramente colpiti. Sicurezza sanitaria e sostegno al lavoro devono andare di pari passo”.