Così per Sport. Sabato 9 aprile alle 21.30 lo spettacolo di Mauro Berruto a Teatro Due

12
2022 04 04 08 Bosi cosi per sport

PARMA – “Così per Sport” le prime due giornate sono state intense, ricche di riflessioni, di condivisione di buone prassi e di belle testimonianze. Lo sport crea sinergie importanti e interconnessioni anche inaspettate.

I lavori di giovedì hanno visto la presentazione dell’esito dell’Indagine sull’attività sportiva curata di PTSCLAS S.p.A. sull’attività motoria/sport di base, sul tema dell’abbandono dello sport e sull’indice di sportività a Parma e i grandi luoghi dello sport della nostra città le nuove opere, i progetti e le riqualificazioni e innovazioni degli spazi con ospiti Emilio Faroldi, Politecnico di Milano, Davide Marazzi di Studio Marazzi e Francesco Monastero Referente MAll of Sports.
La giornata di venerdì ha affrontato il rapporto tra sistema scolastico e attività sportive con l’intervento di Cecilia D’Angelo Dirigente Responsabile della Direzione Territoriale e Promozione e Antonio Urso, Presidente FIPE – Federazione Italiana Pesistica. “Il percorso di integrazione tra l’attività sportiva e l’istruzione è ancora lungo, l’uno deve supportare l’altro. – ha dichiarato Cecilia D’Angelo – . L’obiettivo è che un ragazzo o una ragazza possa crescere all’interno del suo percorso d’istruzione anche nella disciplina sportiva. Parma ha attivato progetti e percorsi scolastici che lo consentono ma dobbiamo lavorare ancora”.
 
Grande partecipazione ha riscosso il tema sullo sport femminile “Donne, sport e gender equality”, la pratica sportiva e la parità di genere attraverso le testimonianze di atlete ospiti del dibattito: rappresentati delle Nazionali Femminili di calcioNoemi Ianelli, Milan A.C. e Nazionale Under 16 femminile di calcio, Chiara They, Campionessa di Beach Volley e Veronica Frosi, Handbiker atleta Onec Team Parma Obiettivo 3 di Alex Zanardi.
Non è mancato uno sguardo alle ultime innovazioni tecnologiche degli Esports con Gianfranco Ravà, Comitato promotore Esports Italia, Paolo Antonietti, Settore Tecnico Comitato Promotore Esports Italia e Hernan Crespo, ex calciatore e una dimostrazione con una simulazione di FIFA a 4 squadre, un torneo Esports.
Ieri sera alle 19.00 appuntamento allo Stadio Tardini per seguire la gara valida per la FIFA Woman’s World Cup 2023 Italia-Lituania.
(Ai partecipanti e ai collaboratori di Così per Sport sarà offerto l’accredito per la partita).
Le tre giornate si conclederanno sabato 9 aprile a Fondazione Teatro Due con un preserale, ore 18.30, che vedrà una intervista a Daniele Cassioli, campione paralimpico con presentazione del libro « Insegna al cuore a vedere », De Agostini, 2022 che darà poi spazio ad uno spettacolo frutto della collaborazione tra la palestra Smart Fitness di Parma e la New Dance Club di Noceto dal titolo “Dance Experience” esito del percorso Diversablity che vede protagonisti danzatori disabili e non disabili perfettamente integrati nella disciplina della danza.

Chiuderà la serata e le tre giornate lo spettacolo di Mauro Berruto, ex CT della Nazionale Maschile Italiana di pallavolo. Attualmente sportivo, scrittore. Il titolo dello spettacolo di Mauro Berruto è : “Allenare, allenarsi, guardare altrove”.


Lo spettacolo è a ingresso gratuito.Mauro Berruto, nato nel 1969 a Torino, è stato Commissario Tecnico della Nazionale Maschile Italiana di pallavolo dal 2010 al 2015; ha vinto 7 medaglie tra cui l’indimenticabile bronzo ai Giochi Olimpici di Londra del 2012. Attualmente è uno sportivo ma anche scrittore e autore di due romanzi e uno spettacolo teatrale, opinionista televisivo ed editorialista.

Con il suo “Allenare, allenarsi, guardare altrove”, Berruto condurrà gli spettatori in un’indagine appassionata che fa riscoprire come ‘allenare’ non sia esclusivo di chi entra in spogliatoio, ma un gesto quotidiano che mette insieme le persone, trasformandole in unica squadra che guarda a un obiettivo comune. Nel corso della serata Diego Armando Maradona palleggerà con Michelangelo, Jury Chechi sfiderà Yves Klein, Muhammad Ali e Kostantinos Kavafis comporranno poesie. Atleti, artisti e poeti fanno infatti parte della stessa squadra, in cui ogni individuo può esprimere il proprio talento e costruire il proprio personale capolavoro.

Riportare a Parma un uomo di valori e competenza come Mauro Berruto è sempre un grande piacere. – dichiara il vicesindaco con delega allo Sport Marco Bosi – Chi come me ama la pallavolo lo ricorda con grande affetto. Oggi è uno dei più importanti rappresentanti dello sport italiano e siamo molto soddisfatti di poter offrire ai parmigiani questo spettacolo gratuitamente. È per noi la conclusione di un mandato amministrativo in cui, sin dal primo giorno, abbiamo lavorato per diffondere gli importanti valori dello sport. Non poteva esserci conclusione migliore”.