Corrincasa di AICS: premiati gli studenti e il loro rapporto con lo sport durante il lockdown

26

I riconoscimenti ai migliori 3 studenti e a 3 scuole secondarie di 1° grado della città. Premiati anche tre istituti scolastici con buoni per l’acquisto di materiale sportivo: prima la “Benedetto Croce”, seguita da “Zangheri” e “Maroncelli”

FORLÌ – Lo sport come veicolo di benessere psicofisico, anche in un momento in cui i contatti sociali erano ridotti al minimo e gli spazi a disposizione erano spesso solo quelli di casa propria: è questo il filo comune che ha legato gli oltre 400 progetti partecipanti a “Corrincasa”, l’iniziativa voluta dal Comitato provinciale AICS di Forlì-Cesena che ha così adattato la formula della tradizionale manifestazione podistica Corritalia.

Questa mattina, nel corso di una diretta video sui canali social di AICS Forlì-Cesena, il Presidente del Comitato provinciale AICS Forlì-Cesena, Catia Gambadori ha premiato i migliori progetti inviati dagli studenti forlivesi di 4 istituti scolastici secondari di primo grado, che si sono aggiudicati ciascuno un tablet per la didattica a distanza; alla diretta è intervenuto anche il Presidente Nazionale AICS, Bruno Molea.

Tra i 153 video partecipanti, ha prevalso quello di Blue Berto della scuola “Zangheri”, in quanto – si legge nella valutazione del Comitato AICS, che ha scelto i migliori tra i progetti che avevano raccolto più “like” dagli utenti durante le settimane di pubblicazione sui canali social – “infonde coraggio e mette in relazione la determinazione e la fatica che si provano durante l’attività sportiva con l’impegno comune necessario a superare questo momento di difficoltà per tornare a vivere i propri sogni in libertà”.

Tra i 195 disegni, il vincitore è risultato quello di Allegra Lattuneddu della scuola “Benedetto Croce” che raffigura “chiaramente le emozioni e preoccupazioni del periodo che stiamo vivendo; l’illusione di poter correre nella nostra amata Piazza Saffi a confronto con una corsa su tapis roulant a casa, fuggendo dal virus che mette a dura prova gli italiani”.

Infine, tra i 90 testi in gara, è stato scelto quello di Martina Sedioli della scuola “Pietro Zangheri”, che “descrive in maniera semplice e concreta la passione per lo sport di squadra, la forza e la lealtà trasmesse dalla pallavolo”, trasmettendo “una gioiosa quotidianità familiare ricca di imprevisti ma anche di rispetto degli spazi in un momento di convivenza forzata”.

Riconoscimenti speciali, rappresentati da un buono da 50 Euro a ciascuno, valido per acquisti presso la Cartoleria Futura di Forlì, sono andati a Christian Faggi (“Pietro Zangheri”) per il suo testo e a Ismail Bouzid (“Pietro Zangheri”) per il suo video.

Premiati anche gli istituti scolastici con il maggior numero di partecipanti: vincitrice è risultata la scuola “Benedetto Croce” (235 punti), che avrà a disposizione un buono da 250 Euro per acquistare materiale sportivo; sul secondo gradino del podio è salita la “Pietro Zangheri” e, a seguire, la “Piero Maroncelli”, a cui sono andati, rispettivamente, buoni da 150 e 100 Euro (spendibili presso Sport Italia).

Corrincasa ha ricevuto un ottimo riscontro online: i progetti hanno ottenuto in totale 8mila “like” sulla pagina Facebook “AICS Forlì-Cesena” e 44mila visualizzazioni sul canale YouTube “AICS Forlì-Cesena”.

AICS Forlì-Cesena conta oltre 140 società affiliate e 14mila soci, con un Comitato provinciale che da più di 40 anni promuove attività sportive, educative e sociali, con un’attenzione particolare al mondo della scuola. A livello nazionale AICS è impegnata da oltre 50 anni nella promozione di attività dilettantistica sportiva a livello nazionale, e oggi rappresenta una delle principali associazioni italiane per importanza ed impegno (in ambito sportivo, ma anche culturale, sociale, turistico ed ambientale) con oltre un milione di associati, più di 10mila circoli, 20 Comitati regionali e 120 provinciali dislocati in tutto il Paese.

-l’immagine del disegno vincitore
-il testo premiato