“CorriMutina”, una gara podistica per tutti

29

Domenica 6 novembre la manifestazione non competitiva pensata per gli sportivi, le famiglie e le scuole. L’assessora Baracchi: “Un appuntamento di festa e inclusivo”

MODENA – Dopo due anni di stop a causa dell’emergenza sanitaria torna CorriMutina, la corsa podistica non competitiva aperta a tutti gli appassionati del mondo sportivo di base, alle famiglie e alle scuole. Il tradizione appuntamento autunnale, giunto alla quarta edizione, si svolge nella mattinata di domenica 6 novembre sulle vie del centro storico di Modena con l’obiettivo di combinare sport, comunità e socialità.

Organizzata da un comitato che mobilita centinaia di volontari e vede riuniti gli enti di promozione sportiva Aics, Csi e Uisp, Croce rossa italiana e Modenacorre.it, portale web di riferimento per la corsa a Modena e Reggio Emilia, con la collaborazione di Atletica Ghirlandina e Podistica interforze, la CorriModena, poi divenuta dal 2017 CorriMutina, da oltre quarant’anni porta sulle strade di Modena migliaia di “runners” di ogni livello e cittadini di ogni età. L’iniziativa ha il patrocinio del Comune, della Provincia, della Fondazione di Modena e del comitato regionale del Coni, si avvale della collaborazione dell’Ufficio scolastico provinciale e ha il sostegno di diverse realtà del mondo produttivo e culturale modenese.

L’appuntamento è stato presentato nella mattinata di lunedì 24 ottobre, in Municipio, con una conferenza stampa a cui hanno partecipato l’assessora allo Sport Grazia Baracchi e i rappresentanti del comitato organizzatore Maurizio Pivetti (Uisp), Giuliano Vecchiè (Aics) e Giuliano Macchitelli (Modenacorre.it). Come hanno spiegato i promotori, CorriMutina è una manifestazione podistica ludico-motoria non competitiva, a passo libero su strada, per corridori, camminatori e appassionati di nordic walking, ma in generale è aperta a tutti i cittadini e in particolare agli studenti degli istituti scolastici modenesi. Due sono i percorsi in cui ci si può cimentare, da 5.5 e 11 km, con partenza e arrivo in piazza Grande; l’iscrizione costa due euro ed è previsto un premio per tutti i partecipanti. Il via è fissato per le ore 9.30.

Dopo aver sottolineato il significato del ritorno di una manifestazione storica per Modena “che ha sempre visto grande partecipazione”, l’assessora Baracchi ha messo l’accento “sul valore di inclusione di questo evento, capace di accogliere tutti, da bambini e anziani fino ai podisti più esperti. Si tratta di una giornata di festa che permette di ricordare alla comunità l’importanza del movimento e dello sport come elemento alla base della promozione di corretti e sani stili di vita, un tema fondamentale per l’Amministrazione comunale”.

Scopo della manifestazione, hanno precisato gli organizzatori dell’evento, “è promuovere sani stili di vita da ottenere anche con lo sport di base a basso costo e che non necessita di costose attrezzature o impianti. Altro obiettivo è favorire la socializzazione: correre è bello, farlo insieme lo è ancora di più. È chiaro come questi scopi siano tanto più importanti, e altrettanto difficili da raggiungere, dopo il periodo del Covid che ha colpito lo sport di base e la socializzazione”. Inoltre CorriMutina, sollecitando il coinvolgimento degli studenti e degli istituti scolastici a cui peraltro sono riservati premi specifici, punta a sensibilizzare i giovani a partecipare a iniziative sportive non competitive e a valorizzare lo sport come pratica formativa e non finalizzata esclusivamente all’agonismo.

Durante la manifestazione la Croce rossa garantirà l’assistenza sanitaria, mentre lungo il percorso sarà presente un punto ristoro; un ulteriore ristoro, inoltre, sarà consegnato individualmente all’arrivo a ogni iscritto insieme al premio di partecipazione.

Approfondimenti online (www.corrimutina.it), via mail (corrimutina@gmail.com) e al telefono (373 7921905).