CorriMutina, gara per tutti e via alla Mezza maratona

Domenica 4 novembre la manifestazione podistica aperta ad appassionati, famiglie e scuole e l’edizione zero della gara che punta a diventare richiamo nazionale

MODENA – Torna, domenica 4 novembre, la “CorriMutina per tutti”, la corsa podistica non competitiva aperta a tutti gli appassionati del mondo sportivo di base, alle famiglie e alle scuole giunta alla seconda edizione.

La gara è nata lo scorso anno con l’obiettivo di mantenere vivo il tradizionale appuntamento sportivo della CorriModena e CorriScuola che per 37 anni si è svolta nella prima domenica di novembre, coinvolgendo migliaia di studenti ed appassionati. Da quest’anno la manifestazione si amplia con l’inserimento della Mezza di Modena, la mezza maratona competitiva, di cui quest’anno si sperimenta l’edizione zero, che punta a diventare un appuntamento di livello nazionale.

L’edizione 2018 della CorriMutina è stata presentata nella mattinata di venerdì 26 ottobre, in Municipio, con una conferenza stampa alla quale hanno partecipato l’assessore allo Sport Giulio Guerzoni e i rappresentanti del comitato organizzatore che vede riuniti gli enti di promozione sportiva Aics, Csi e Uisp, il Coordinamento podistico modenese, www.modenacorre.it e Croce rossa ai quali si è aggiunta la società La Fratellanza. L’iniziativa ha il patrocinio anche del Coni Point provinciale, presente con Andrea Dondi, e si avvale della collaborazione dell’Ufficio scolastico provinciale.

Come hanno sottolineato gli organizzatori, “si è voluto dare continuità ad un modello di iniziativa sportiva e sociale, trasversale nella partecipazione, che promuove la salute e i sani stili di vita e che premia la partecipazione del mondo scolastico, utilizzando un percorso che attraversa tutto il centro Storico della città”.

“Per il Comune e l’assessorato allo Sport – ha dichiarato l’assessore Guerzoni – si tratta di una scommessa vinta e che vogliamo continuare a vincere insieme. Nella sua prima edizione la CorriMutina ha ereditato la tradizione podistica della CorriModena-CorriScuola e la ha reinterpretata nei suoi elementi fondanti. La grande partecipazione di atleti, appassionati e famiglie, unita al consueto grande coinvolgimento delle scuole, rappresenta già un patrimonio sportivo per l’intera città, un patrimonio così solido che non ha paura ad evolversi e innovare ancora. L’introduzione della mezza maratona – ha proseguito – rappresenta un’occasione importante che, sono certo, verrà colta con molto favore dall’intero territorio e da tutto il mondo della corsa. I numeri sono importanti, fondamentali, ma accanto alla quantità occorre sempre investire sulla qualità dell’offerta sportiva al territorio”. L’assessore ha quindi ringraziato tutti coloro che da per mesi hanno lavorato per organizzare la manifestazione, gli sponsor istituzionali e privati e tutti i partner tecnici “che ci forniscono un sostegno indispensabile ed imprescindibile”.

Domenica 4 novembre, la CorriMutina sarà anticipata dalla Mezza di Modena, mezza maratona competitiva di 21,097 km. che è possibile correre anche in staffetta di due atleti. Questa edizione, la numero zero, servirà a mettere a punto la macchina organizzativa per far crescere significativamente l’evento negli anni a venire, e i 500 pettorali posti come limite massimo sono stati già tutti assegnati prima del termine, il percorso è certificato ed il cronometraggio effettuato con chip. La Mezza di Modena prevede collaborazioni con Skipass, Sciocolà, Mutina Tour, Teatro Comunale Luciano Pavarotti per inserire l’evento fra gli appuntamenti cittadini; i concorrenti riceveranno un ricco pacco gara che comprende prodotti delle eccellenze alimentari modenesi.

La CorriMutina partirà alle 10 da viale Monte Kosica, mentre ritrovo e arrivo saranno al parco Novi Sad. I percorsi non competitivi saranno di 5 e 10 km, ed è confermata la speciale classifica che prevede per i gruppi scolastici più numerosi una gift card per il ritiro di materiale didattico e sportivo, oltre a un premio di partecipazione per ogni scuola ed un omaggio per ogni partecipante. La quota di adesione per ogni partecipante è fissata in 1,5 euro. Particolare attenzione è stata prestata all’aspetto sicurezza: per la prima volta il percorso sarà interamente chiuso al traffico, e vi saranno ben sette addetti con defibrillatori che seguiranno la corsa in bicicletta.

Infine sono stati arruolati due gruppi musicali di giovanissimi, Gotama e Josh3mitsu, che daranno il ritmo ai corridori in piazza Grande e via Emilia Ovest.

L’evento è stato realizzato con il contributo di Fondazione Cassa di risparmio di Modena, Bper Banca, Krycar concessionaria Suzuki, Impresa Turchi Cesare, Italmacero, Aceto balsamico del Duca, Casa Modena, Consorzio dei lambruschi modenesi, Consorzio Parmareggio, Crm, Pasta fresca Rossi, Coop alleanza 3.0, Run specialyst, Decathlon, Ska sicura, Phyto Garda, Endu, Mikro web.