“Corrida dell’Angelo”, si torna a correre in centro storico

16

A due anni di distanza torna, lunedì 18 aprile, la tradizionale manifestazione per podisti, appassionati e famiglie. L’assessora Baracchi: “Lo sport arricchisce un giorno di festa”

MODENA – Non solo una manifestazione sportiva, ma soprattutto un pomeriggio di festa in cui riprendere a praticare sport all’aperto e in sicurezza. A oltre due anni di distanza dall’ultima “Corrida”, quella di San Geminiano del 31 gennaio 2020, dopo lo stop causato dal Coronavirus, il centro storico di Modena torna a ospitare un appuntamento di corsa su strada, la “Corrida dell’Angelo” così ribattezzata vista la ricorrenza, il giorno di Pasquetta, lunedì 18 aprile. Nell’occasione, l’appuntamento si sdoppia: oltre alla tradizionale prova competitiva, che si articolerà sulla distanza di otto chilometri in un percorso di quattro da percorrere per due volte e che abbraccia le vie del centro storico e i viali esterni, è prevista una “Minicorrida” non competitiva, che si svilupperà invece sulla distanza di un singolo giro. La manifestazione, che si allaccia alle 46 edizioni in presenza della Corrida di San Geminiano, è organizzata dall’associazione sportiva La Fratellanza 1874 col patrocinio di Comune e Provincia di Modena della Regione Emilia Romagna, in collaborazione con la Croce blu di Modena e col sostegno di Bper Banca. Online, sul sito www.corridadisangeminiano.it, sono pubblicate le modalità per iscriversi agli appuntamenti.

La Corrida è stata presentata nella mattinata di lunedì 11 aprile in Municipio con una conferenza stampa a cui hanno partecipato l’assessora comunale allo Sport Grazia Baracchi, il presidente della Fratellanza Maurizio Borsari e il dirigente Roberto Brighenti, l’area manager di Bper Banca Stefano Bonini e il vice presidente della Croce blu di Modena Marco Landi.

L’assessora, nel suo intervento, ha sottolineato “l’importanza per il ritorno in presenza di un appuntamento tradizionale per lo sport modenese, da vivere in sicurezza ovviamente, favorendo lo sport all’aria aperta”. Questa manifestazione, che arriva dopo lo svolgimento online di due edizioni della Corrida, “arricchisce un giorno di festa, il lunedì dopo Pasqua, e offre un’occasione per vivere la città in maniera differente, attraverso appunto lo sport. Inoltre – ha aggiunto – rappresenta anche un modo per far visitare il centro storico di Modena a chi viene da fuori città”.

Con questo evento la Fratellanza intende “cogliere due risultati”, aggiunge il presidente Borsari. “Il primo è di riproporre una Corrida in un weekend di festa, il secondo è di valutare la possibilità di organizzare anche in futuro un secondo appuntamento, non necessariamente nel periodo pasquale, in modo da presentare due eventi annuali di questo tipo che coinvolgono il centro storico. In particolare, questa seconda manifestazione consentirebbe una partecipazione importante da tutta la provincia che non può prendere parte alla Corrida classica che si tiene in una giornata di festa solo per la città, appunto il 31 gennaio”.

Entrambe le manifestazioni, la Corrida e la Minicorrida, prevedono la partenza da corso Cavour per concludere, poi, il tragitto al traguardo collocato in corso Canalgrande. La corsa competitiva inizierà alle 15 e potranno partecipare al massimo 800 podisti, mentre lo “start” dell’evento non competitivo è fissato per le 16, con un tetto di iscrizioni di 5mila persone. Le iscrizioni sono già aperte per gli atleti competitivi, i podisti amatoriali e più in generale per tutti coloro, a partire dalle famiglie modenesi, che vorranno prendere parte a un pomeriggio che coniuga sport e festa, sulla falsariga dell’appuntamento di San Geminiano.