Consiglio comunale, ulteriori delibere approvate

26

BOLOGNA – Nel corso della seduta odierna, il Consiglio comunale ha approvato ulteriori quattro delibere.

La prima delibera, approvata con 21 voti favorevoli (Partito Democratico), 6 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro) e 7 non votanti (Lega nord, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna), riguarda l’autorizzazione alla spesa per la gestione della palestra Deborah Alutto. L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 20 voti favorevoli (Partito Democratico), 6 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro) e 7 non votanti (Lega nord, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna).

Approvata con 21 voti favorevoli (Partito Democratico, gruppo misto-Al centro Bologna) e 12 astenuti (Movimento 5 stelle, Lega nord, Coalizione civica, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Nessuno resti indietro), l’autorizzazione alla vendita di un’area cortiliva del Comune.

Il Piano industriale 2021-2023 e le modifiche allo Statuto sociale di Lepida sono stati approvati con 18 voti favorevoli (Partito Democratico), 6 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro) e 7 contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna). Stesso esito per l’immediata esecutività della delibera.

Infine, il Consiglio ha approvato il Regolamento della nuova imposta di soggiorno con 20 voti favorevoli (Partito Democratico), 6 contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna), 4 astenuti (Movimento 5 stelle, gruppo misto-Al centro Bologna) e 3 non votanti (Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro), così come la sua immediata esecutività.