Comunità ed autodromo, binomio vincente per affermare il parco dei motori

23

Ottimi risultati nel 2020 dalle rilevazioni della pressione acustica. Nuovi progetti al Simoncelli: la Riders’ Land avrà la sua MWC Square per calamitare passione e divertimento

MISANO ADRIATICO (RN) – MWC è già in pista in vista della stagione 2021. La stagione del motorsport si avvia alla partenza e al Simoncelli sbocciano progetti che arricchiranno un anno che, con gli effetti della campagna vaccinale, tutti vogliono nel segno della ripartenza, a pieno ritmo e in sicurezza.

Saltata per le problematiche Covid la presentazione del 6 marzo scorso, prende comunque vita un’annata con presupposti di ulteriore crescita.

Uno degli elementi, nel segno dell’attenzione all’impronta ambientale che da sempre caratterizza i progetti di MWC, è il resoconto dell’attività 2020 sull’applicazione del protocollo messo a punto dal Comune di Misano Adriatico, Arpae e Misano World Circuit per monitorare e mitigare le emissioni sonore derivanti dall’attività svolta in pista.

Nel 2020 l’attività di MWC ha riguardato 196 giornate e grazie all’integrazione nel ‘sistema Motor Valley’ e alle relazioni con le Istituzioni e i player mondiali del motorsport, si sono svolti in sicurezza eventi che hanno supportato l’economia del territorio. Ne è un esempio la ‘doppietta MotoGP’, con una ricaduta economica di 13,550 milioni di euro, 53.600 presenze turistiche, consumi stimati in circa 8 milioni di euro.

L’analisi dei dati 2020 registrati dalle centraline di monitoraggio, dimostra il rispetto sostanziale dei dettati normativi. Le aree urbane esterne hanno subìto un impatto acustico inferiore ai limiti di legge. Dal protocollo operativo deliberato a maggio 2019, s’è avviato un percorso che conciliasse mitigazione e la possibilità di deroghe illimitate fissando il numero a 60 complessive nel 2019, poi confermate nel 2020 e stabilite per il 2021.

I risultati sono stati certificati dai sei fonometri dislocati sul territorio circostante, con due nuovi in aggiunta in postazioni fisse e mobili e la dotazione di un rilevatore mobile. Il coordinamento dei dati è avvenuto da una doppia postazione in sala race control e all’ufficio tecnico del circuito, più una quella remoto e gestita da Vibro Acustic. Parallelamente, la delimitazione oraria serale, con pausa meridiana dell’attività. L’analisi ha anche rilevato giornate in cui i limiti sono stati superati anche ad autodromo chiuso, poiché le centraline sommano inquinamento acustico proveniente anche dal traffico, dalle attività antropiche dei residenti.

Nel 2020 sono state 28 le deroghe utilizzate: 3 per test moto, 1 per test auto, 4 in occasione del CIV, 3 al Misano Racing Weekend, 4 al GTO World Challenge, 8 per la MotoGP, 3 per il Peroni Race e 2 al Porsche Swiss Championship.

“Al di là del numero di deroghe utilizzate – dice Andra Albani, managing director MWC – figlie di una stagione con forti limitazioni, le risultanze mostrano che le azioni prodotte hanno prodotto i risultati attesi. Per mitigare l’impatto acustico continueremo a dar seguito e rispettare le azioni previste dal protocollo, in sintonia con Amministrazione, Arpae e il motorsport, sempre più orientato a svilupparsi nel segno della sostenibilità”.

“Quello della mitigazione della pressione acustica è argomento di continuo confronto col circuito – il commento di Fabrizio Piccioni, Sindaco di Misano Adriatico – proprio perché è fondamentale che la struttura possa crescere intrecciandosi virtuosamente col territorio. I nuovi progetti annunciati si sommano al piano industriale, sono condotti insieme alle attenzioni sull’impronta ambientale dell’attività e sono certo che la Santa Monica SpA procederà con determinazione nel rispetto degli impegni stabiliti dal protocollo”.

“Intanto sbocciano nuovi progetti – prosegue Andrea Albani – che assegnano al circuito un ruolo di polo d’attrazione di investimenti privati in grado di aumentare sia la ricaduta positiva sul territorio che il progresso de Parco dei Motori per cui stiamo lavorando. Un segnale significativo in questo frangente così incerto, durante il quale l’autodromo, nel rispetto delle norme anti Covid e in sicurezza, è frequentato solo da chi è in possesso di licenza agonistica per effettuare allenamenti e test tecnici”.

NASCE MWC SQUARE, LA PIAZZA DELLA RIDERS’ LAND

Il menu di attrazioni a MWC è già ricco: sono solidi e affermati l’area ristorazione e il medical center, la scuola di guida sicura con Siegfried Stohr e quella di guida sportiva con Rebecca Bianchi, la pista kart, la Galleria Simoncelli e il progetto Misano Circuit Tour per i turisti. Ma ora si schiudono nuovi orizzonti per MWC, in aggiunta al programma sportivo.

Ora nasce MWC Square e sarà il cuore pulsante della Riders’ Land, per l’ulteriore solidità per il distretto economico che fa perno sul circuito per attrarre imprese locali e nazionali che investono sul territorio.

MWC Square nascerà al paddock 3, un’area di 11.000 mq che assumerà una veste di grande impatto, con interventi di arredo urbano, aree fitness ed una dedicata ai bambini. Oltre al Piano Industriale, un ulteriore investimento deciso dalla proprietà Financo per alzare ulteriormente l’asticella delle prospettive ed attrarre a MWC visitatori tutto l’anno. Il progetto è stato definito insieme al pilota Michele Pirro e a imprenditori del territorio. L’immagine della nuova area si integra con l’intera struttura, il concept grafico è stato affidato alla Drudi Performance di Aldo Drudi.

Il ’vecchio ingresso’ dell’autodromo diventerà l’accesso a MWC Square, che sarà luogo di aggregazione per le famiglie, intrattenimento, shopping e quindi connessione con il territorio. MWC sarà il primo circuito in Italia ad aprirsi come punto di ritrovo e svago con accesso libero a tutti.

A MWC Square aprirà ‘Garage 51’, uno store dedicato all’universo del motorsport con testimonial piloti di risonanza internazionale come Michele Pirro (Test Rider Ducati MotoGP), Matteo Ferrari (campione del mondo 2019 di Moto-E) e Rebecca Bianchi (2a nel campionato ESBK 2019 categoria 600 STK).

Progetto fortemente voluto dal Misano World Circuit e dagli imprenditori Giacomo Gollinucci, Denis Magalotti e Francesco Barberini, l’innovativo shop diverrà punto di incontro e riferimento per tutti i motociclisti e appassionati per vivere il motorsport a pieno e come stile di vita. All’interno, uno shop per l’abbigliamento sportivo da pista, touring e sportwear, un’officina meccanica e rivendita di moto e accessori. Sarà un luogo dove poter condividere in sicurezza i valori del motorsport attraverso corsi di guida ed eventi aziendali per far conoscere “The Riders’ Land” a livello nazionale ed internazionale, strizzando l’occhio anche al mondo dell’elettrico.

Protagoniste della MWC Square anche le biciclette, che prenderanno definitivamente domicilio a MWC. Il progetto è far diventare MWC un hub di riferimento anche per i ciclisti con il coinvolgimento di un player delle green technology qual è Tecnobike di Luca Cassiani. Oltre a vendere e noleggiare ebike, saranno proposti tour sul territorio. Altro contributo green, l’installazione di ulteriori colonnine elettriche di ricarica, in aggiunta a quelle già presenti.

A MWC Square protagonista anche la ristorazione, grazie al food&beverage di qualità a cura di Summetrade, società di Italian Exhibition Group (quotato sull’MTA di Borsa Italiana, leader in Italia nell’organizzazione di eventi fieristici e fra i principali operatori europei).

Il grande pubblico, all’interno della MWC Square, potrà avvalersi anche di vari esperti di formazione in ambito motoristico, grazie all’apporto della driving school Guidare Pilotare, della società Rebel e di Garage 51.

Infine, a supporto delle attività, Snap Shop realizzerà un laboratorio fotografico con area shooting per garantire sessioni di lavoro professionali per case costruttrici, team e piloti, oltre che per il grande pubblico.

Foto: pannello rilevazione race control