Cittadella dello sport, aggiudicati i lavori per il rinnovo e il potenziamento degli impianti

12

L’ass. Maggi: record di partecipazione per potenziamento degli impianti tra via Bianchi e Porta Catena

FERRARA – Sono stati aggiudicati i lavori di riqualificazione e miglioramento funzionale della nuova Cittadella dello sport, nell’area di circa sei ettari tra via Gustavo Bianchi e via Porta Catena, a Ferrara. La gara di affidamento pubblico dei lavori – finalizzati a rimettere in connessione diverse strutture sportive esistenti e realizzarne alcune nuove – ha visto il record di partecipazione, con 290 ditte che hanno mandato la loro offerta. È quanto emerso nell’ambito della seduta di oggi (giovedì 18 febbraio 2021) della 5.a Commissione consiliare.

“I lavori riguarderanno la riqualificazione e il potenziamento delle strutture presenti – ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici e allo Sport Andrea Maggiche comprendono un velodromo, un pattinodromo, due campi da tennis in terra battuta coperti, uno scoperto e un altro in erba sintetica utilizzabile anche per il calcio-a-5, una pista di atletica leggera e vari locali di servizi. Il progetto prevede poi il potenziamento dell’area con impianti per ulteriori attività sportive”. È prevista, infatti, la realizzazione di un nuovo impianto paddle, la copertura del campo per il calcio a cinque e il tennis su erba e quella del campo da tennis in erba sintetica, la realizzazione di un centro servizi, cuore della gestione amministrativa della Cittadella, un nuovo impianto di illuminazione al velodromo, per consentire allenamenti e gare anche in ore serali o notturne. Le nuove luci illumineranno anche l’area interna all’ovale, che potrà così essere usata per il calcio a 7 o per altri eventi sportivi. Nel piano dei lavori sono programmati inoltre: la ristrutturazione degli spogliatoi del campo scuola, l’adeguamento dei servizi igienici a servizio della zona spettatori, l’ampliamento del corpo spogliatoi del pattinodromo e dei rispettivi bagni, la realizzazione di un locale per il pronto soccorso (utilizzabile anche per i controlli antidoping), opere per l’accessibilità delle persone con disabilità, un locale per gli arbitri, nuovi serramenti, mattoni termoisolanti, cappotto per l’isolamento termico e un impianto solare termico. Nel pacchetto di interventi è anche prevista la sistemazione dei percorsi interni, dei tracciati nelle aree verdi e, tra le altre cose, del sottopasso di accesso al velodromo.

L’appalto per realizzare una vera Cittadella dello sport e è stato vinto con un ribasso pari quasi al 26 per cento, che corrisponde a quasi 320mila euro, su un importo a base di gara di 1.253.000 euro, iva esclusa. Per quel che riguarda le tempistiche, la procedura in base all’offerta economica più vantaggiosa ora prevede un paio di settimane per la verifica dei requisiti per fare l’aggiudicazione definitiva. La conferma dell’aggiudicatario è prevista intorno al 5 marzo, dopo di che servirà un mese per consentire gli incontri tra gli uffici tecnici comunali e i rappresentanti della ditta. In questo modo verranno pianificati i lavori, che dovrebbero concludersi per la fine del 2021.

“Adesso – ha concluso l’ass. Maggi – procederemo a lavorare per l’affidamento della gestione degli impianti della nuova Cittadella dello sport, che prevede anche la possibilità di una collaborazione tra più società sportive”.

Nell’ambito della seduta odierna della 5.a Commissione consiliare si è trattato anche dello stato di avanzamento dei lavori del progetto “Sport in Gad”, della gestione delle somme residue dei voucher per lo sport alle famiglie e a sostegno degli impianti delle attività sportive dilettantistiche erogati dalla regione Emilia-Romagna, della messa in rete della piattaforma MovingFE progettata per dare visibilità alle palestre, operatori e attività sportive del territorio e incentivare l’attività fisica dei cittadini.