Cimiteri: per la sicurezza Polizia locale e volontari

20

Nei giorni dei defunti aumentano i controlli insieme con l’assistenza ai visitatori

MODENA – Nel periodo della commemorazione dei defunti, la Polizia locale di Modena aumenta, come di consueto, i servizi di controllo fisso e itinerante nei cimiteri.

In particolare, dal 30 ottobre al 4 novembre a San Cataldo sarà presente una pattuglia fissa dal mattino alla sera per controlli interni ed esterni, anche in relazione alle disposizioni anti-Covid (si entra nei cimiteri indossando la mascherina correttamente coprendo naso e bocca e mantenendo il distanziamento interpersonale di almeno un metro). Già dai giorni scorsi si sono intensificati anche i controlli itineranti ai cimiteri di Baggiovara, Saliceto Panaro, S. Maria di Mugnano, Portile, Freto e Cittanova.

Il potenziamento della presenza della Polizia locale intende rendere più sicure le visite ai cimiteri, ma gli operatori controlleranno anche i veicoli in sosta per evitare situazioni che possono causare intralci; l’invito rivolto a chi si reca in visita è quindi a sostare correttamente e a non lasciare in auto oggetti di valore incustoditi.

Al fine di evitare alcune tipologie di reati e sensibilizzare ad adottare comportamenti utili a prevenirli, anche i volontari di diverse associazioni (Ana, Anc, Gev, Aeop, Vivere Sicuri, Narxis e Gel) sono presenti nei cimiteri in diverse fasce orarie, fungendo da punto di riferimento per i visitatori.

La presenza dei volontari, facilmente riconoscibili dalla divisa dell’associazione che indossano, è coordinata dalla Polizia locale. Quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria, i volontari non distribuiranno come negli anni scorsi materiali informativi sulla sicurezza ma, in accordo con l’Ufficio Politiche per la legalità e le sicurezze del Comune, agli ingressi di ogni cimitero sarà affissa una locandina informativa con consigli sulla sicurezza relativi alla visita ai defunti.